A te, Ninetta: maestra di vita

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

foto (1)

Non è retorica la mia, ma pura constatazione,  avendo vissuto con te parte della mia vita lavorativa nella scuola di Francavilla, sempre a contatto con bambini dalle mille sfaccettature, da considerare individualmente, per cercare soluzioni educative personalizzate, così da non creare danni alla loro crescita. Ebbene, Tu, di questo, hai fatto una ragione di vita e, spesso, nel dubbio, chiedevi consigli e consensi ai colleghi, o, viceversa, sostenevi loro per una collaborazione ad ampio raggio. E che dire della tua solerzia, della tua puntualità, del senso del dovere! Ricordo la tua andatura a passo svelto, per essere a scuola, sempre in orario. La tua dedizione era ineccepibile!  E sempre per la tua disponibilità nei confronti degli altri, hai conservato ottimi rapporti con tutti, anche dopo il pensionamento. La tua malattia ci ha colti di sorpresa e la tua scomparsa ha provocato dolore in tutti coloro che ti hanno conosciuta. Serberemo un ricordo indelebile di te e, spesso, penseremo ai tuoi insegnamenti. Grazie,  Ninetta.

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi