Dal Belgio un caro saluto a Francavilla

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Francavillainforma ormai per noi è diventato la news costante e non ci sembra vero !                                                                                       

antonioMi chiamo Sylvana Viceconte, figlia di Carmine nato a Francavilla nel 1942 che fino al 1959 lavorava come falegname. Mio nonno si chiamava Antonio Viceconte, meglio conosciuto col soprannome di ndonie penonKe coniugato con Teresa Ranni. Nel 1960, mio padre lasciò il paese e si trasferì in Piemonte in cerca di lavoro. Nel 1963 convolò a nozze con mia madre, originaria di Fardella. Nel 1964 partono dal Piemonte per la Svizzera  con la Gilera 150 (giubleo) sempre per lavoro. La precarietà dello stesso, li costrinsero a trasferirsi in Francia e nel 1966 nacqui, nella regione dello champagne. Successivamente, a causa del poco  lavoro, accettarono l’invito di uno zio di mia madre, per raggiungere il Belgio dove l’unico lavoro a cui aggrapparsi erano le miniere di carbone. Nel 1968-70-71-72 la famiglia si allargò con la nascita di tre fratelli e una sorella e siamo tutt’ora radicati in Belgio con i genitori, 5 figli e 8 nipoti. La vita vissuta dai miei è stata dura e piena di sacrifici, affrontati con onestà e laboriosità. Del resto, l’emigrazione era considerata da molti, al momento della partenza, come una emigrazione temporanea – spesso solo di alcuni mesi – nella quale lavorare e guadagnare per costruire, poi, un migliore futuro in Italia. Tuttavia questo fenomeno non si verificò e molti degli emigranti, come nel nostro caso, sono rimasti nei paesi di emigrazione, dove spesso figli e nipoti hanno ormai messo le radici. La premessa mi è servita per testimoniare la mia venuta, per la prima volta a Francavilla che mio padre mi fece conoscere nell’anno 1981. Il ricordo che ne conservo nella mia mente e nel mio cuore è tuttora vivo. Chissà se un giorno mi sarà consentito fare ritorno! Spesso ci vengono raccontate aneddoti e storie passate di Francavilla nel puro dialetto e mia figlia 27 enne quantunque Belga di nascita, lo parla correttamente e ci sentiamo fieri di sentirci appartenenti a Francavilla. Quando rievoco la nostra storia, molto simile a tanti come noi, mi rendo conto quanto sia triste vivere lontano dalla terra che ha dato i natali ai nostri genitori.                                                      Carmine Viceconte

Carmine Viceconte

IMG_8411

 

Commenti

  1. Liliana Di Stabile ha detto:

    Bellisimo articolo Sylvana! Ad un certo punto nel nostro albero genealogico, siamo sicuramente parenti

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi