Francavilla esporta politici

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Francesco Donadio, quali le tue origini, quali i tuoi propositi?

Lucano di nascita e Umbro di adozione ma da sempre Socialista. Come sai all’età di 13 anni ho deciso di “assentarmi” in una nuova avventura di vita e ho scelto l’Umbria. A 13 anni non sai a cosa vai incontro, ti piace solo l’idea di partire, di esplorare di conoscere… questo è quello che mi ha spinto fin qui. E mi ha spinto bene visto che ci sono rimasto. Vivo ormai a Bastia da diversi anni, una splendida cittadina fra Assisi e Perugia, operosa, cordiale e ricca di vita. Qui c’è tutto quello che una città di 22 mila abitanti ti deve offrire per vivere sereni. Per molti anni Bastia è stata amministrata dalla sinistra, ed è anche alle precedenti amministrazioni che dobbiamo dire grazie se Bastia oggi è una città che “funziona” e dà lavoro a moltissime persone.  Ma dal 2009, forse per i soliti errori commessi da una dirigenza di sinistra un po’ troppo invecchiata e farraginosa, forse per una vera volontà dei cittadini Bastioli di testare l’alternativa, siamo amministrati dalla coalizione di centrodestra. Beh, sembra proprio che il test sia fallito: è per questo che ho deciso di accettare questa sfida e di mettere a disposizione di Simona Carosati (candidato SindacA  come piace a lei essere chiamata) la mia esperienza e le mie competenze. E poi c’è mia figlia Sofia adesso: è per lei che voglio migliorare ancora di più questa città.

Socialista da sempre, cosa ti ha portato nel PD?

francesco2 (2)Sono diversi i motivi. L’ indirizzo politico emerso dall’ultimo congresso del Partito Socialista e l’entrata del PD nel PSE, hanno portato ad un patto federativo siglato fra PD e PSI. In tutta Italia sono molti i candidati Socialisti alle Amministrative nelle fila del PD così come sono diversi i candidati a Sindaco Socialista sostenuti dalle liste del PD. Anche alle europee i Socialisti sono nelle liste del PD. Ma il motivo più personale è che credo nella Carosati: fuori dagli schemi politici Simona si impegna anima e corpo in questa avventura e ci crede davvero. Non deve dire grazie a nessuno se non alla sua tenacia e alla sua costanza per la sua splendida famiglia e per il suo lavoro ed è quindi libera da ogni vincolo. Ho pertanto accettato di far parte della sua squadra quando i Socialisti di Bastia e le dirigenze rispettive di PD e PSI hanno individuato in me il candidato Socialista nel PD. Sono contento e soprattutto mi sto divertendo tantissimo insieme al segretario del PSI di Bastia Maria Rita Ascani che ha riposto in me tutta la sua fiducia.

 

Una candidatura a Consigliere Comunale in una città (Bastia Umbra) che non ti ha dato i natali, indica un tuo profondo radicamento che è per noi  motivo di orgoglio e al contempo ci porta via un figlio, non provi paura per questa doppia sfida?

Paura? Certo! La paura è una emozione che ti viene da dentro quando percepisci un pericolo per te o per chi ti sta vicino. La mia paura è quella che questa città possa rimanere immobile e non vada Avanti!Non ho paura del risultato: non è quello che mi interessa, mi interessa FARE BENE insieme alla sinistra di Bastia. E poi te l’ho detto: c’è la mia piccola Sofia e non voglio che lei debba lasciare la sua casa come ho dovuto fare io perché qualcuno non ha fatto le scelte più giuste per la sua città.

Cosa ti proponi di realizzare in questa città che ti ha adottato?

Bastia è come la Francavilla che era un tempo per il territorio del Senisese, quando veniva chiamata da tutti “Napulicchje”. Se volevi potevi comprarci e trovarci di tutto visto che le idee imprenditoriali e commerciali non mancavano: vorrei che Bastia rimanesse tale, perché ho già visto cosa succede se i giovani che hanno idee vanno via. Ho perciò condiviso il programma della coalizione fin da subito: pensa che inizia con “Bastia deve tornare a Sognare”. Guarda ti leggo un passo del nostro programma: Bastia è sempre stata una città  laboriosa, che nei decenni ha saputo reinventarsi valorizzando le proprie risorse e capacità  imprenditoriali, ora ha bisogno di nuove idee per compiere  l’ennesimo salto in avanti, facendo leva sull’innovazione e la tecnologia. Innovazione e Tecnologia…. e quindi  la mia esperienza e la mia formazione. Per questo il mio contributo sarà quello di dare una mano nella realizzazione della Bastia Smart City, in tutte le sue forme.

Ci sarà una parte del tuo essere francavillese che oggi vuoi offrire (esportare) in Umbria?

I Rasckatielli la sera dello spoglio ? No scherzo, il mio essere Francavillese è nella mia quotidiana attenzione alle cose più semplici e che ti fanno sentire a casa anche quando sei fra la gente, parlando di tutto con gli amici e con le persone che incontri di qualsiasi età e colore politico e credo religioso. Probabilmente la parte migliore che porterò fra la gente di Bastia è però la concretezza di un impegno e il coraggio di farle le cose …. sul serio non a chiacchiere!

A chi ti ispiri come modello politico e sociale?

francesco2 (1)Oggi che è 25 Aprile non posso che citarti un PADRE Politico del PSI. Sandro Pertini scriveva: “Per me libertà  e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile non vi può essere vera libertà  senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà”. Ma chi mi ha realmente insegnato questo e molto altro è Mio PADRE. E’ da lui che ho appreso il senso civico e la spinta a guardare al futuro per migliorare il domani. Ho seguito fin da bambino il suo impegno politico. Quando gli ho chiesto che cosa fosse il Socialismo lui mi ha risposto: il Socialismo moderno è tutto racchiuso nel concetto del Merito e del Bisogno, spazio ai meritevoli e aiuto ai bisognosi: sono principi che vivono solo quando c’è libertà incondizionata. Buon 25 aprile.

Con questi propositi non ci resta che augurarti il successo sperato, in bocca al lupo.          

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi