Matteo Renzi: il vero vincitore “Il Partito del Premier premiato”

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

images (1)

L’avevamo anticipato nell’articolo “La svolta di Matteo Renzi” pubblicato su francavillainforma (10 maggio 2014),  con questo incipit : “E’ tempo di voltare pagina, di chiudere questo ventennio nero:” L’Uomo giusto si è presentato e il fenomeno Renzi ha fatto Bingo! Era più di mezzo secolo che un partito italiano non superava la soglia del 40 percento dei voti. E’ questo il dato  che basta a consegnare alla storia l’affermazione di Matteo Renzi alle Europee del 25 maggio 2014. Il principale partito della sinistra, inchiodato sul 30-34 percento per decenni, aveva bisogno del giovane Renzi, capace di attrarre a sè consensi trasversali riuscendo a catalizzare il voto anti-Grillo. Di recente, il premier, ha dichiarato quello che in tanti si voleva ascoltare: ”In questo Bel Paese, la classe dirigente è stata molto classe e poco dirigente.”  Il 40,8 percento riuscirà a cambiare il verso di queste parole e a rendere questa svolta tanto clamorosa a una fase nuova? Inoltre, l’obiettivo che ci si deve proporre è quello di costruire uno Stato federale europeo, con una comune politica estera, una comune politica per imagesla difesa, una rinnovata politica dell’immigrazione. Per queste sante ragioni, gli Elettori ed Elettrici responsabili hanno così votato, il cui scopo servirà ad aprire una fase nuova che ci auguriamo molto diversa.

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi