Il PD di Francavilla analizza il voto europeo

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

10320597_1500439120172096_2809649881548623341_nL’incoraggiante risultato delle Europee consacra il Partito Democratico quale Primo Partito di Francavilla. Nonostante le difficoltà incontrate nei mesi scorsi, anche per la delicata fase congressuale, l’affermazione avuta, sia in termini percentuali che per dato numerico, in riferimento alle precedenti Europee ed alle ultime Regionali, va sicuramente oltre le più rosee aspettative regalandoci un successo per niente scontato, 572 voti di lista (34,87%) e 686 voti di preferenza espresse di cui 388 all’ON. Gianni Pittella.

Il Partito trova finalmente, anche grazie al risultato e dopo anni di commissariamento, nuovi stimoli ed entusiasmo in un gruppo coeso, determinato e motivato ad ascoltare e confrontarsi con la gente, a fare politica intesa come programmazione, confronto, coinvolgimento e partecipazione per riavviare una crescita sociale, culturale ed economica, restituendo centralità alla nostra Comunità che da qualche anno “sopravvive” in preda all’isolamento totale dal contesto territoriale e regionale.

Il risultato elettorale per noi “vale doppio” considerando alcuni elementi di riflessione :

1) 3 Consiglieri Comunali iscritti, hanno rinunciato da mesi a partecipare alle politiche ufficiali del Partito comunicando la rinuncia a far parte del Direttivo di Sezione;

2) Il mascherato e subdolo ostruzionismo di chi forse pensava di avere la “paternità o proprietà” del partito, non considerandolo, se pur nelle diversità, uno “strumento” di tutti e per tutti e soprattutto “aperto” a chi volesse contribuire ad un progetto politico fatto di proposte concrete che partono dalla “base” e non essere “meri esecutori di ordini” di vertice;

3) Abbiamo consumato una campagna elettorale nel contesto locale del “quartier Generale” dell’ex PDL (ancora ex Forza Italia) e ora Nuovo Centro Destra, di nome ma non di fatto, dove lo schieramento e l’impegno dei massimi vertici non è mancato, dal Responsabile del Mezzogiorno Sen. G. VICECONTE, al Neo Coordinatore Provinciale A. AMATUCCI e per finire al Sindaco F. CUPPARO, spingendo la competizione Europea , nel fare il “porta a porta”, ad una sorta di “TEST” o “VERIFICA” Comunale, come pure qualche noto esponente ha dichiarato in incontro pubblico.

logopdLa politica locale è sicuramente al centro della riflessione e dell’analisi del voto .

La semplice “gestione ordinaria” non paga l’Amministrazione Comunale, l’eredità di programmi ed opere, pensate, programmate, progettate e finanziate dalla precedente amministrazione hanno solo garantito “visibilità” al Sindaco semplicemente come “mero esecutore di lavori” e lui da bravo Imprenditore ha saputo “dribblare” e illudere la nostra comunità, avocando a sé il merito di tali investimento, peraltro tutti finanziati dalla Regione e “SENZA MUTUI o RINEGOZIAZIONI”.

Quello che ormai ci appare certo è che i “regali” del 2011 siano ormai al termine, la nostra comunità ha bisogno di certezze, ma soprattutto ha bisogno di capire in quale direzione “ci sta portando”, quali programmi e progetti per il futuro, quali servizi e opportunità sono offerti alla nostra comunità, quali sono le priorità e le opportunità, quali sono le spinte per rilanciare le attività commerciali, artigianali, turistiche, agricole e servizi socio assistenziali alle fasce più deboli. Vorremmo capire se dietro “l’Operazione Immagine 2011” oltre la facciata ci sia anche la sostanza e l’interesse per tutta la comunità.

Dopo gli interventi di “abbruttimento” ci siano anche opportunità e interventi concreti per riavviare l’economia del paese garantendo “pari opportunità”. Forse sarebbe “utile e necessario”, non perdendo tempo con le solite rituali “parate”, partecipare e accedere a Bandi Regionali che finanzierebbero totalmente opere strutturali , beni e servizi, anzichè intervenire e coprire sempre con “fondi propri” che pesano non poco sul Bilancio della Comunità.

La nostra convinzione, che nel tempo diventa sempre più certezza, è che quel ricco e bel programma elettorale sia ora solo “carta straccia”. Siamo fiduciosi che i nostri cittadini, silenziosi, intelligenti, operosi e riflessivi abbiano preso coscienza che la “Cattiva Politica e l’Isolamento” è un danno per tutti ma ancora di più per i nostri figli.

Come Partito Democratico ci attiveremo, non risparmiando ogni sforzo, con responsabilità e determinazione a lavorare con la gente e tra la gente, dichiarando la nostra disponibilità al confronto ed alla collaborazione che porti a risposte e risultati utili e necessari per il bene di tutta la nostra comunità.

Sono gia attivi i nostri gruppi di lavoro, divisi in aree tematiche, che svilupperanno proposte e programmi per la nostra comunità, coinvolgendo professionalità e risorse locali, e chiedendo l’attenzione di tutti i rappresentanti del Partito nelle varie Istituzioni Territoriali e Regionali. Invitiamo i nostri concittadini, non solo iscritti e simpatizzanti, a partecipare attivamente in tutte le forme possibili a questo “Laboratorio Politico di nuove idee ed energie” per evitare di subire “l’altra Politica”.

Grazie, infine, a tutti coloro che hanno dato e daranno fiducia al PD.  

La Segreteria Cittadina PD  

Commenti

  1. francuccio ha detto:

    ……dal 30 MAGGIO 2014 AVEVAMO perso notizie del PD di Francavilla….bentornati

    • Savino ha detto:

      Che schifo
      Speriamo che i responsabili ne prendano atto (uno in particolare)
      Ma forse c’è rìmasto qualcosa ancora da distruggere
      Buon lavoro
      Questa è l’ultima parola che ho detto all’ultimo congresso PD a qualcuno…

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi