Le trivellazioni mettono a rischio la vita dei cittadini.

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

images George Orwell, noto opinionista inglese, ha scritto: “Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. La massima si presta come premessa per introdurci, limitatamente, nel mondo del petrolio in generale e in quello della Basilicata in particolare. Non a caso, il petrolio ha profonde radici nella storia dell’umanità, tanto da rappresentare per la conflittualità e la complessità un fattore emblematico di potere e di contraddizione. La memoria storica ci riporta agli albori dell’oro nero del petrolio che ebbe quale protagonista John Rockefeller che impose, poco dopo la trivellazione del primo pozzo petrolifero, un sistema monopolistico senza regole. La storia del petrolio è un romanzo denso di personaggi e lobby che, per avidità di potere hanno ridisegnato la geografia degli equilibri internazionali, determinando strategie politiche, conflitti, fortune o crolli di uomini e nazioni. E’ stato un potente generatore di ricchezza e di progresso, capace di determinare anche povertà e sofferenze. In data 4 giugno a Potenza Il Presidente Marcello  Pittella e altri Presidenti delle regioni interessate dalle estrazioni petrolifere hanno incontrato il ministro Federica Guidi per un tavolo tecnico intergovernativo. “Partiamo dal lavoro già fatto – ha detto il Ministro Guidi nel suo intervento conclusivo – per cercare di risolvere alcuni degli ostacoli nel rapporto tra attività estrattive e ricadute, per sostenere al massimo crescita, sviluppo e occupazione”. E’ cambiato qualcosa? Pare proprio di NO!  Le Associazioni, si battono con forza per fare informazione, protagonisti di una lotta per la vita, una lotta per evitare la miseria e la povertà di salute, il cui obiettivo è scongiurare la miseria generata dal petrolio, capace di interessare tutti i settori sociali che con l’assenso della politica si sta facendo largo. Era stato profetizzato che i Lucani sarebbero diventati ricchi grazie alla materia prima per eccellenza. Poi, col passar del tempo il tuo paese cambia. Cambia il paesaggio, l’odore nell’aria, il sapore dei frutti, cambia perfino l’acqua. La politica ha scelto, e la gente sta morendo tutti i giorni, e quando qualcuno scopre di avere il cancro, la fiaccola del pozzo continua ad ardere. La trivellazione non impoverisce soltanto i cittadini determinando la svalutazione delle case o distruggendo l’agricoltura. Mette a rischio la stessa vita per le emissioni di gas aumentando il rischio sismico a causa delle trivellazioni. L’oro nero cuce interessi indicibili e spesse volte, politica, affari e guerre si sono saldate e con le sue luci e i tanti lutti, ha segnato gli avvenimenti che hanno condizionato la storia del mondo.

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi