Celebrati i 30 anni dell’Inter Club Francavilla. La festa è stata dedicata al grande amico Generoso Ferraiuolo.

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Generoso modificaFranco fanelli racconta i 30 anni dell'inter Club FrancavillaIl trentennale di fondazione dell’Inter Club Francavilla è stato celebrato, domenica 15 giugno, con una giornata speciale che ha  coinvolto l’intera rappresentanza degli Inter Club dell’area sud Basilicata, insieme ai graditi ospiti come i coordinatori di Puglia e Basilicata, Giovanni Pezzuto, Ludovico Iannotti e l’ex coordinatore lucano Michele Giannnace. La giornata è stata voluta e organizzata soprattutto da Vitaliano Fanelli, da sempre vero e proprio faro del club nerazzurro e grazie al supporto di molti tesserati, in particolare Mino Viceconti, Nicola Ciminelli, Roberto Durante e Felice Sarubbi.  L’evento è stato presentato dal bravo animatore Giuseppe Fanelli. A fare gli onori di casa il Presidente dell’Inter Club Francavilla Camillo Mangieri e il vice presidente Vincenzo Amorosi. Camillo Mangieri, massimo dirigente dal 1983, ha dato il via ai festeggiamenti con il messaggio di benvenuto a tutti i tesserati e gli ospiti. Il compito di ricordare le tappe più significative che hanno caratterizzato il percorso dei trent’anni di vita del Club francavillese, costituito da numerosissime iniziative,  è toccato a Franco Fanelli, uno tra i più appassionati soci fondatori dello storico Club lucano. Pranzo suntuoso con quasi 100 partecipanti, tenutosi al ristorante “Mango”che, per l’occasione, si è vestito completamente di nerazzurro. I presenti nel locale, da sempre preferito dai simpatizzanti della “Beneamata” di Francavilla,  hanno accolto con un grande applauso il parallelo  citato nell’intervento dello stesso Franco Fanelli con il ristorante “l’Orologio” luogo in cui. Il 9 marzo 1908, ebbe inizio la fantastica Targa ricordo al presidente Camillo dal coordinatore della Puglia Giovanni Pezzuto e il coordinatore della Basilicata Ludovico Iannottitavolo dirigenza Inter Club Francavilla e ospitistoria dell’Inter e nel quale venne pronunciato per la prima volta il pensiero : “Nascerà qui, al ristorante “l’orologio, ritrovo di artisti e sarà per sempre una squadra di grande talento. Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo”.  Nel corso della giornata, intervallata da video-immagini di questi trent’anni di vita, realizzato con maestria grazie al lavoro di Mino Viceconti, e quiz con premi, si sono succeduti altri numerosi interventi tra i quali quelli dei due coordinatori dei club di Puglia e Basilicata, Giovanni Pezzuto e Ludovico Iannotti. Molte le targhe ricordo scambiate nel corso dell’evento tra gli organizzatori  del Club festeggiato e  le rappresentanze di soci dei club di Episcopia, Marconia, Pignola, San Foto di Gruppo alla festa dell'iter club FrancavillaGiorgio Lucano, Senise, Sant’Arcangelo, Tramutola, Tursi e Valle del Noce. Bella, ma soprattutto significativa la consegna della targa a nome di tutti i Club citati e consegnata da Pietro Chiacchio, presidente dellI.C. Episcopia, al presidente Camillo Mangieri. Il testo della stessa sottolineava l’importanza del senso di appartenenza ad un unico Inter Club dell’area sud Basilicata: “Appartenere ad un Inter Club non è un insieme casuale di persone, non è il consenso a un’apparente aggregazione. Appartenere ad un Inter Club, significa avere gli altri dentro di sé, significa essere in una grande famiglia”. Non sono mancati i momenti toccanti nel saluto degli amici che, purtroppo, non sono più tra noi, Francesco Nicolao, Mario Scaldaferri e Prospero Mango, fondatore del ristorante in cui si è svolta la manifestazione, il quale è stato ricordato con un targa  consegnata al figlio Giuseppe. Prima del taglio della torta celebrativa, invece, è stata ricordata la figura di Generoso Ferraiuolo che si è sempre distinto nelle qualità di tifoso e grande uomo e che è rimasto nel cuore di tutti gli amici nerazzurri. Proprio a Generoso è stato dedicato il 30° anniversario dell’Inter Club Francavilla con una targa consegnata al figlio Carmelo. Chi  scrive, cognato del caro Generoso, ringrazia gli amici dell’Inter Club Francavilla per questo bellissimo gesto e, in qualità di fedelissimo nerazzurro, augura all’Inter Club Francavilla e alla meravigliosa squadra nerazzurra un  “Ad maiora semper”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi