Apriamo strade impossibili

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

La Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi festeggia i 30 anni di attività

UpkPfA5XLjjlj9iqy6MACQJVzeH0qCsLLPHMzX3se1I=--“Apriamo strade impossibili” è lo slogan che accompagnerà tutte le iniziative e che riassume in sé il senso/valore intrinseco dell’avventura già vissuta e della sfida che Exodus vuole affrontare nei prossimi anni.

Tra le iniziative proposte, “I Caminetti di don Mazzi”, luogo di incontro e confronto che vede esponenti del mondo della cultura, del sociale e dell’associazionismo discutere sulla tematica del “Diversamente”: come essere “diversamente cittadini”, come essere “diversamente educatori”, come essere “diversamente credenti”.

Lo scorso 25 marzo, inoltre, ha preso il via la Carovana del Trentesimo, un viaggio lungo sei mesi che toccherà tutte le case di Exodus, in Italia e all’estero e che coinvolgerà tutti i ragazzi e gli educatori. La carovana per Exodus è la sua prima e vera casa, è un viaggio di liberazione proposto ai ragazzi e alle istituzioni e alla società. E quest’anno, in particolare, acquista il significato di una ripartenza verso strade di maggiore giustizia che al momento ci appaiono impossibili.

Non solo. Durante la Carovana del Trentesimo ci sarà un vero e proprio passaggio del testimone: una Fiaccola, accesa in Palestina, simbolo di unità, e che attraverserà tutta Italia passando di mano in mano di “tedofori speciali”, individuati tappa dopo tappa.

La Fiaccola del Trentesimo arriverà a Tursi il 19 luglio e sarà un’occasione di festa in occasione di una manifestazione musicale, “Apriamo Strade impossibili”, che si svolgerà alle ore 21.00 in Piazza SS. Maria d’Anglona, alla presenza di: Franco Taverna, Coordinatore Nazionale di Exodus, Mons. Francesco Nolè, Vescovo di Tursi-Lagonegro, Mons. Vincenzo Orofino, Vescovo di Tricarico, Mons. Rocco Talucci, Arcivescovo Emerito di Brindisi-Ostuni, dott. Giuseppe Labriola, Sindaco di Tursi.Panorama_centro_storico_Tursi

 

Le manifestazioni in programma:

 

19 LUGLIO 2014

ore 11.00 (Sede Exodus): Tavola rotonda: “Un’altra scuola possibile per affrontare seriamente la dispersione scolastica in Italia”. Saranno presenti Dirigenti scolastici, il Coordinatore Nazionale della Fondazione Exodus ed Amministratori locali

Arrivo della Carovana e passaggio della Fiaccola dall’Associazione Juppiter alla sede Exodus di Tursi (MT)

 

ore 21.00: “ APRIAMO STRADE IMPOSSIBILI: 30° DI EXODUS” (Piazza S.S. Maria di Anglona – Tursi)

Manifestazione a cura dell’Associazione Juppiter di Viterbo alla presenza di:

– Franco Taverna, Coordinatore nazionale Fondazione Exodus

– Mons. Francesco Nolè, Vescovo di Tursi- Lagonegro

– Mons. Vincenzo Orofino, Vescovo di Tricarico

– Mons. Rocco Talucci, Arcivescovo Emerito di Brindisi-Ostuni

– Giuseppe Labriola, Sindaco di Tursi

– Altre Autorità

Interviene la Giornalista Imma Vitelli

 

20 LUGLIO 2014

ore 11.00: S. Messa nella chiesa di San Rocco sede Exodus di Tursi

celebrata da Don Antonio Mazzi

 

ore 21.00 (Villa comunale di Policoro): “Apriamo strade impossibili” 30 anni al servizio delle gravi marginalità sociali.

Intervengono:

– Don Antonio Mazzi, Presidente della Fondazione Exodus Onlus

– Dr.ssa Lucia Serino, Direttrice de “ Il Quotidiano della Basilicata”

– Dott. Rocco Leone, Sindaco di Policoro

 

 

21 LUGLIO 2014

OPEN DAY – SEDE EXODUS

– ore 9.30- 12.30 : Laboratorio educativo per ragazzi

– ore 15.00: Laboratorio educativo per genitori

– ore 19.00: finale Campionato inter-parrocchiale di calcio a 5

– ore 21.00: premiazione vincitori Campionato

Spettacolo teatrale “ DOROTHY E I SUOI AMICI” a cura dei ragazzi speciali del “ CENTRO SMILE” di Policoro.

 

22 LUGLIO 2014

ore 16.00: partenza della Carovana per Trebisacce (CS)

Lungo il percorso si unirà alla carovana il gruppo dei ciclo-amatori dell’Associazione Sportiva GSC TREBISACCE.

 

 

Fonte: http://www.diocesitursi.it/diocesi_di_tursi_lagonegro/notizie/00000271_Apriamo_strade_impossibili.html

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi