Dubbi di un Comitato sulla Centrale Idroelletrica di Episcopia

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

idroeletrica episcopiaUn gruppo di cittadini di Episcopia scrive all’Associazione Lucana Ambientalistica in merito alla realizzazione di una centrale idroelettrica progettata lungo il fiume Sinni.

La centrale, secondo il nascente comitato, è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale.

La centrale idroelettrica in questione, afferma il comitato, si trova nel fiume Sinni, nel comune di Episcopia e in pieno parco nazionale del pollino.

Dai documenti pubblicati sul sito della regione Basilicata, dice il nascente comitato, l’impianto della potenza di circa 1,9 MW funzionerà 270 giorni l’anno.

Per fare i lavori la ditta incaricata, precisa il comitato, rivolgendosi all’Associazione Lucana Ambientalistica, dovrà scavare e modificare il corso del fiume dove sono presenti rocce contenenti amianto con rischi per la popolazione del vicino centro abitato.

DSCF1358La lettera del comitato contro la centrale idroelettrica è un fiume in piena quando indica “… nei forti rischi alla stabilità dei terreni, soprattutto, per la frazione di Manca di Sopra dove vi è già una strada da qualche tempo franata.”

“La cosa più grave, termina la lettera del comitato, è che tutto il procedimento amministrativo è stato svolto in maniera poco trasparente, nessuno in paese sapeva niente, tranne il Sindaco e l’ufficio tecnico del Comune. Cosi oggi i cittadini si ritrovano con i propri terreni soggetti al vincolo di esproprio senza saperne nulla”.

Il Sindaco di Episcopia Biagio Costanzo, non perde l’occasione di rispondere in maniera netta:… “il progetto della centralina idroelettrica è datato 2007/2008. E’ stato presentato alla Regione Basilicata da una società, con l’obiettivo quello di sfruttare il movimento del fiume Sinni per produrre energia elettrica verde “.

“Dopo un procedimento molto lungo e con ben 32 pareri, continua Costanzo, si è arrivato alla conclusione dell’iter con il preludio della realizzazione “.

“Il comune di Episcopia, precisa Costanzo, è stato uno dei 32 che ha formulato un parere non vincolante e propulsivo presso gli uffici competenti della regione Basilicata”.

“Gli atti, continua il primo cittadino di Episcopia, sono stati da tempo pubblicati sul bollettino ufficiale della Regione Basilicata e sul bollettino online del Comune di Episcopia, non si capisce la levata di scudi di questo nascente comitato.

“Alla fine, chiarisce il primo cittadino di Episcopia, il progetto non è stato ritenuto distruttivo dell’ambiente del territorio tanto da poter essere anche un’opportunità di risanamento del fiume Sinni che si trova in condizioni di degrado gravissimo .”

Le chiarificazioni e le precisazioni tecniche del progetto sembrano essere depositate tutte nel parere frutto di un accurato studio dell’Arch E. Masella . sulla costruzione della centrale idroelettrica nel comune di Episcopia che intendere la positività dell’intervento

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi