Le lanterne cinesi dell’UNAR contro il razzismo

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

1165210-no-al-razzismoAccendere la mente per aprirsi all’altro, valorizzare le differenze, smontare i pregiudizi, contrastare discriminazioni e razzismo.

Questo il fulcro della campagna di sensibilizzazione  “Accendi la mente, spegni i pregiudizi” organizzata dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri – grazie al profuso impegno del Direttore generale, Marco De Giorgi, in collaborazione con ANCI e MIUR per l’XI Settimana di azione contro il razzismo,  in occasione del 21 marzo, Giornata Mondiale per l’eliminazione della discriminazione razziale.

Iniziativa a cui  hanno aderito anche il Comune di Matera, il Polo museale regionale della Basilicata, l’Associazione Tolbà e la Cooperativa Sociale Il Sicomoro, nella convinzione che gli attori locali possano svolgere un ruolo incisivo soprattutto se mettono in rete le proprie diverse competenze e sensibilità.

Tutti sotto un’unica bandiera, quella simbolica dell’iniziativa di colore arancio, accompagnati dallo slogan “La cultura non discrimina”, nella profonda convinzione che questi temi siano coerenti con il percorso culturale intrapreso dalla città Capitale Europea della Cultura nel 2019.

Lanterne-1140x641E’ dal 16 Marzo che, le tante le scuole superiori di Matera che hanno aderito all’iniziativa, attraverso la formula dei laboratori stanno incontrando i rappresentanti di Associazioni ed Enti attivi nel campo dei diritti umani.

Dalla discussione nasceranno dei “pensieri” che gli studenti e gli insegnanti scriveranno su delle lanterne cinesi che verranno liberate nella sera del 21 marzo dalla terrazza di Palazzo Lanfranchi.

Se sai non discrimini” è invece il tema dell’incontro previsto per Venerdì  20 marzo, a partire dalle 18,30,  presso Palazzo Lanfranchi al quale parteciperà il Vice Ministro dell’Interno Filippo Bubbico, il direttore del Dipartimento per le Libertà Civili del Ministero dell’Interno  Mario Morcone, l’avvocato dell’UNAR  Imma Cirillo  e il sindaco di Matera Salvatore Adduce.  L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il diario di bordo “Extra” realizzato nell’ambito delle attività di inclusione del progetto SPRAR di Matera.

Il momento conclusivo della manifestazione si avrà sabato  21 marzo alle ore 19, sempre a Palazzo Lanfranchi , dove gli studenti racconteranno la loro esperienza e presenteranno i loro contributi e, a seguire, vi sarà la proiezione del film di P. Falardeau “Monsieur Lazhar” che tratta dei temi dell’immigrazione e del sistema educativo in generale. Saranno presenti i richiedenti asilo e rifugiati del progetto SPRAR di Matera e del MSNRA di Salandra.

Alla fine della serata ci sarà il momento simbolico più atteso, con il cielo che si riempirà di fiammelle, quelle delle lanterne cinesi che culleranno i desideri e i “pensieri” espressi dagli studenti materani. Un gesto visibile per ricordare la giornata mondiale della poesia e quella contro il razzismo che si festeggia in tutto il mondo, per l’appunto il 21 marzo.

 Fonte: http://giornalemio.it/eventi/le-lanterne-cinesi-dellunar-contro-il-razzismo/

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi