“Le mani nella terra” il nuovo film girato interamente in Basilicata

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Anna Giammetta

Anna Giammetta

La Basilicata continua a confermarsi interessante set cinematografico a cielo aperto. L’ultima scoperta, in ordine di tempo, è quella del regista Daniele Pettinari, docente presso l’Ateneo del Cinema e della Televisione di Roma che pochi giorni fa, insieme a Vittorio Giacci, anch’egli docente e critico cinematografico, hanno visitato diversi luoghi della Basilicata per definire le locations ideali per girare la pellicola Le mani nella terra, docufilm che terrà a battesimo la regista lucana, originaria di San Mauro ForteDonatella Caporale.

“Oggi si assiste ad un nuovo ritorno alla terra connesso a quella che viene definita la crisi del  secolo. L’Occidente industrializzato non ha ancora compreso infatti ciò che il resto del mondo sa già da tempo, ovvero che si sta rapidamente avvicinando una vera e propria “catastrofe alimentare”. Le fattorie stanno sparendo, i cibi geneticamente modificati si stanno diffondendo a macchia d’olio, il prezzo del pane, del latte e di tutte le materie prime  necessarie per la sopravvivenza del genere umano continua a salire. Questa crisi si accompagna alla crisi del mondo del lavoro, problema sentito soprattutto dai giovani, che in Italia non sanno più, come si suol dire, dove andare a “sbattere la testa”. E così la campagna, ancora una volta, sembra essere la soluzione. si parla infatti già di un “Ritorno alla Terra dei Cervelli italiani”.

11203009_10207642722972998_5271676882765731739_nQuesta la sinossi del film che sarà interamente girato in diverse località della Basilicata, da Potenza a Matera e, in particolare, a San Mauro Forte, con le sue caratteristiche stradine e panorami collinosi mozzafiato.

Panorami che si sono rivelati una vera e propria “bella scoperta” per Pettinari e Giacci, che nonostante i tanti posti visitati per lavoro e per viaggi privati, non si erano mai spinti in Lucania. “Luoghi incantevoli e pieni di cultura contadina, quella umile, semplice ma verace” ha dichiarato Pettinari al termine del suo tour. Ed è proprio la “Cultura Contadina” l’essenza della pellicola in cui i giovani protagonisti grazie ad un nonno vecchio e saggio e ad un cugino  vivranno un’affascinante esperienza di vita.  Un percorso in cui, oltre ai valori di una neo-economia agraria, riscopriranno emozioni ancor  più importanti e spesso dimenticate nel mondo metropolitano perchè si troveranno faccia a faccia con le tradizioni ed i costumi di un mondo che finora per loro era rimasto relegato in qualche libro.

Da questa esperienza la considerazione di una nuova prospettiva dove la terra tornerà a dare prosperità, felicità e pace attraverso i suoi frutti.

Un progetto che si innesta nel solco di una plurisecolare tradizione contadina fondendola con le più aggiornate scoperte tecnologiche  sulla coltivazione e sulla alimentazione e che si inserisce a pieno titolo  nel grande dibattito che proprio nel nostro Paese sta suscitando l’Expo di Milano.

San Mauro Forte (MT)

San Mauro Forte (MT)

In questa straordinaria esperienza gli allievi  saranno affiancati dai loro maestri, come, appunto, Adriano Tagliavia, regista e montatore di alcuni significativi autori di cinema italiani, da Giuseppe De Santis a Luciano Emmer, da Flavio Mogherini a Giuseppe Ferrara; lo scenografo Osvaldo Desideri, Oscar per L’ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci; il maestro Stelvio Cipriani, compositore noto in tutto il mondo per la colonna sonora di Anonimo Veneziano, e  Daniele Pettinari, regista di un memorabile Cagliostro richiesto e trasmesso con successo ancora oggi da diverse emittenti televisive, trasferendo in tal modo nelle modalità stesse di realizzazione del film il senso più profondo dell’opera, la riconciliazione delle generazioni per raggiungere  l’obiettivo comune di salvare il nostro pianeta dal declino ambientale e dall’impoverimento delle risorse e per renderlo in un prossimo futuro sempre più bello,  sempre più vivibile e sempre più ospitale.

Fonte: http://giornalemio.it/cultura/le-mani-nella-terra-il-nuovo-film-girato-interamente-in-basilicata/

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi