A Francavilla convegno “ACLI TERRA”

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

and

12019791_10206178265274085_5324824188868189189_nVenerdì, 25 settembre 2015, alle ore 18,00, presso la sala (ex Casa di Riposo), in via Tartarea di Francavilla in Sinni, a cura del CIRCOLO ACLI “LA CERTOSA” di Francavilla in Sinni e con il patrocinio del Comune di Francavilla in Sinni, si è tenuto un convegno su “La nuova programmazione comunitaria dello sviluppo rurale “PSR BASILICATA 2014 – 2020” con prospettive ed opportunità nelle aree collinari della Basilicata”.

Sono intervenuti:

Francesco Cupparo (Sindaco del Comune di Francavilla in Sinni)

Guido Viceconte (Senatore della Repubblica Italiana)

Emanuele Abbruzzese (Presidente Acli Provinciale)

Mario Polese (Consigliere della Regione Basilicata)

Giuseppe Sassone (Presidente Acli “La certosa” – Francavilla in Sinni)

Mario Castronuovo (Agronomo)

Luca Braia (Assessore Agricoltura e Sviluppo rurale – Regione Basilicata)

Michele Zannini (Presidente Acli Terra Nazionale)

Oreste Roberto Lanza (Moderatore).

Il dibattito è stato incentrato sulle sei priorità del “PSR 2014 – 2020”, a loro volta suddivise in “FOCUS AREA” specifiche, con relative “MISURE” di attuazione, finalizzate:

  • alla promozione del trasferimento di conoscenze ed innovazioni nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali
  • al potenziamento della redditività delle aziende agricole ed alla gestione sostenibile delle foreste, con tecnologie innovative
  • alla promozione ed organizzazione della filiera alimentare, comprese la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli e la gestione dei rischi nel settore agricolo
  • alla preservazione, ripristino e valorizzazione degli ecosistemi, connessi all’agricoltura ed alla silvicoltura
  • alla incentivazione dell’uso efficiente delle risorse ed al passaggio ad una economia a basse emissioni di carbonio e resistente al clima nel settore agroalimentare e forestale
  • alla inclusione sociale, alla riduzione della povertà ed allo sviluppo economico delle aree rurali.

I numerosi cittadini interessati al “Tema” ed affluiti nella sala, hanno apportato un contributo attivo al dibattito, producendo interventi pertinenti al caso e finalizzati a proposte risolutive concrete.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi