Cambiare gli ornamenti

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

autunnoIl grigio invade e con la pioggia
prende il posto all’oro
che il mare e il cielo dipingeva.
Lentamente invade la tristezza,
sempre più giorni così 
rabbuieranno il sole.
L’umore graffia l’anima.
Si pensa e, mentre il silenzio incombe,
tutto parla e racconta.
Farfalle variopinte turbinano nel vento,
a terra morte tappezzano i viali,
lo scricchiolìò accompagna 
il passo ed il bastone.
Come semafori s’accendono
ai margini e nei boschi
ora rossi, ora gialli o dorati
e sfumano coi pini
le querce, gli aceri, i pioppi.
E’ tempo di cambiare gli ornamenti!
Un altro tempo avanza
carico di ansia e a volte arranca.
Subito va il pensiero a ieri, 
al sole rosso che nel mare si tuffava
ed alle onde tinte di colori.
Intanto un altro oro
ancora nel verde suo vestito
aspetta di produrre ed esser posto.
Sgusciano dai ricci polpose le castagne
per diventar ballotte o caldarroste.
Il rosso rubino allegro bolle
si affretta a maturare
per dar franchezza in armonia
mentre scoppietta nel camino il fuoco.

Flora Febbraio

Flora Febbraio

 

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi