Il Premio Internazionale BYRON al pittore lucano Vittorio Vertone

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Armando Lostaglio

Terni.- Oltre centotrenta gli artisti internazionali provenienti da trenta diversi Paesi hanno preso parte alla XIII edizione del Premio Byron a Terni, tenutosi nei giorni scorsi nelle sale del Museo Diocesano. Il lucano Vittorio Vertone si aggiudica il primo premio dell’ambito concorso con il dipinto dal titolo “Pensieri in una selva oscura” (vedi foto) che fa parte di una trilogia dedicata all’Inferno di Dante. La motivazione conferita dalla Giuria presieduta dal critico Silvano Caponi esprime grande compiacimento per la luce che il quadro emana, all’interno di una vegetazione che narra presagi verso l’ignoto, mossi dalla materia del colore palpabile tipico della corrente “informale”, in un turbinio di effetti cromatici che esaltano i versi danteschi. Di pregio sono stati ritenuti i materiali utilizzati, albumi di uovo misti a terre policrome, la tecnica del maestro storico Leonardo Da Vinci, che rivive con grande maestria nelle tele di Vertone, ammaliando osservatori e critici, in questo caso.

Il premio Byron, oltre a confermare la quotazione artistica, conferisce altresì la partecipazione dell’artista ad una nuova mostra personale che sarà promossa a Venezia in Palazzo Zenobio nel prossimo mese di febbraio 2018.

Vittorio Vertone

Vittorio Vertone non è nuovo a concorsi internazionali nei quali si è imposto per lo stile del tutto personale e gli effetti del “Rapidismo”, corrente pittorica di cui è il maestro nativo. Il progetto, di alto spessore culturale che l’artista porta avanti, intende essere la presentazione del manifesto artistico della corrente in una città europea, coinvolgendo la componente filosofica, politica e religiosa, al fine di coniare un nuovo movimento che si identifichi nella civiltà contemporanea.

Vertone ha preso parte a mostre personali e collettive in importanti gallerie italiane ed europee, da Roma a Padova e Milano, da Venezia ad Udine e Firenze, Taormina, Sorrento Termoli e Perugia, ed ora a Terni. In Europa ha quindi esposto a Parigi, Berlino, Lisbona, Zurigo, Strasburgo, in Croazia ha fatto tappa in un tour di diverse città. Nel 2018 sarà in Belgio e quindi a Miami negli Stati Uniti.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi