On Peppino Molinari su scomparsa di Artidoro Paglia

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

L’ispettore scolastico Artidoro Paglia si è spento ieri a Lavello di cui fu prima vice sindaco e poi sindaco, nella metà degli anni 80. Segretario della Dc del comune fu, inoltre, componente del comitato regionale del partito e presidente del distretto scolastico. La sua attività politica l’ha reso uno dei protagonisti ed uno dei massimi esponenti della Dc nell’area del Vulture Melfese.

on. Peppino Molinari

Di lui ho il ricordo di un uomo colto, bravo ed onesto. Da attento e caparbio amministratore è riuscito a sbloccare l’area artigianale e tanto si è battuto per lo sviluppo agricolo e zootecnico sul territorio di Lavello.

A lui si deve un particolare impegno e merito per aver contribuito, con la sua azione amministrativa, a creare le migliori condizioni capaci di favorire l’insediamento dell’attività produttiva della Fiat, nei primi anni 90.

Artidoro Paglia è stato un uomo profondamente legato agli ideali ed ai valori cattolici e democratici ai quali ha sempre ispirato la sua azione. Ha saputo dimostrare grande sensibilità nei confronti delle tematiche sociali riconoscendo sempre il valore della persona e del dialogo.

Lavello

In politica ed a scuola Artidoro Paglia ha saputo dimostrare la sua grande capacità di ascolto e di confronto.

Ci lascia in eredità importanti insegnamenti che resteranno nella memoria di chi l’ha conosciuto come uomo di partito e come professionista preparato e attento alle esigenze del mondo scolastico.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi