Francavilla: GenerAzione apre confronto democratico

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

La responsabilità di chi, come lo scrivente, ha fatto parte della vita democratica del paese non si esaurisce con la fine del mandato di consigliere comunale, ormai da più di due anni, ma si consuma ogni giorno tra e per la gente.

Scorcio panoramico di Francavilla

Quale portavoce del gruppo GenerAzione assumo la responsabilità di dare voce a chi in questi anni, se pur per idee e competenza, quella voce non l’ha vista riconosciuta; di alimentare il dibattito su dove indirizzare lo sviluppo del paese ed il modo di farlo, in contrapposizione alla sola gestione del quotidiano o l’aver piegato l’apparato amministrativo ad amplificatore del consenso personale.

Questo compito, gravoso, spetta a tutte quelle persone che del credo democratico hanno fatto bandiera, che si fanno portatori sia delle libertà individuali e sia del dibattito necessario per il progresso in seno ad una comunità.

Questi mesi passati ad osservare la nuova maggioranza-minoranza indistintamente all’opera, metaforicamente parlando, ci spinge oggi come allora a prendere posizione e dare voce alla cittadinanza, silenziosa per “paura” e “timore”, che dissente dall’attuale gestione politico-amministrativa, sui programmi e sui modi.

Piazza antistante Municipio di Francavilla in Sinni

La vita e la partecipazione democratica alle “cose” del paese, per la concentrazione delle volontà decisionali nelle mani di una sola parte politica che non rappresenta la volontà dell’intera comunità, ha svuotato il CONSIGLIO COMUNALE e lo ha reso SEMPLICE COLLEGIO DI RATIFICA.

Si decide altrove ed i consiglieri approvano, se e quando informati.

Non esiste dissenso (se c’è traspare da qualche battuta al bar o seduto sulle tante panchine delle forbici) ma non esiste neanche autonomia tra i consiglieri che in questi mesi nulla hanno proposto per lo sviluppo ed il bene del paese.

Municipio di Francavilla in Sinni

Se il compito di chi amministra è costruire strade e ponti, non lo è per l’impiego fine a se stesso di risorse finanziare o per poter dire che a farlo è stato Tizio anziché Caio; il compito del buon amministratore è far si che si traduca da sogno a realtà il “progresso” che cammina su quella strada e che il ponte non sia solo e soltanto l’unione di due sponde sul nulla.

Nelle prossime settimane apriremo il dibattito su scelte amministrative quali politiche sociali, gestione dei rifiuti, turismo, commercio ed artigianato, utilizzo strutture comunali, investimenti, riorganizzazione dell’apparato amministrativo, contenzioso legale, mensa e trasporto scolastico, trasparenza amministrativa, incarichi professionali, appalti, spreco di risorse pubbliche.

Commenti

  1. Alessia ha detto:

    È stucchevole leggere continuamente (da circa 10 anni ultimo articolo risale al febbraio u.s.) comunicati contenenti “concetti” triti e ritriti cui non fanno seguito azioni e risultati concreti neanche in termini di un vero e utile dibattito politico. Soprattutto se provengono da giovani che si dichiarano interessati alla vita politica e sociale della comunità (che in teoria sarebbero solo da apprezzare) ma che finora hanno dimostrato solo velleità e pressappochismo. Caro Giovanni rispetto a quello che è successo nelle ultime elezioni amministrative e al fatto che in seno al consiglio comunale non ci sia una vera minoranza dovresti fare solo autocritica che sarebbe l unico punto di partenza per una proposta alternativa vera. Quanto ai contenuti aspetto sempre da anni che gli argomenti solo elencati vengano finalmente trattati così anche la controparte avrà la possibilità di replicare.
    Alessia Cupparo

  2. Giovanni Durante ha detto:

    Sono molto critico infatti sul fatto di non aver presentato una lista e mi assumo anche tutta la mia parte di responsabilità..un gruppo di giovani si è formato ed è pronto ad affrontare tematiche se cosi non sara nelle prossime settimane ti prego di scrivere di nuovo e sarò costretto ad ammettere un fallimento di questo nuovo gruppo..credo che sara all altezza di trattare tematiche da porre all attenzione dell amministrazione cosi da poterne discuterne e magari perche essere anche di aiuto nella risoluzione di qualche problematica o di spunto per qualcosa di nuovo..scusa se sono superficiale nella risposta ma sto scrivendo di fretta che sono a lavoro

  3. Alessia ha detto:

    Mi auguro che sia come dici tu un NUOVO gruppo capace di impegnarsi proficuamente per il nostro paese

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi