Musica & Bellezza

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

E’ stato un gran bel concerto, quello del 18 maggio, tenutosi presso la chiesa della S.S. Addolorata a Matera nel ricordo di Luca Orioli, il giovane tragicamente scomparso a Policoro nel 1988.

Luca Orioli

L’Orchestra e il coro Magister Harmoniae di Grugliasco (Piemonte) in collaborazione con il Coro Vox Populi e la Concert Band Città di Potenza hanno creato un’atmosfera unica ed irripetibile con l’emozionante spettacolo MUSICA & BELLEZZA.

Attraverso un percorso suddiviso in diverse sezioni (la bellezza delle parole – la bellezza dello spirito – la bellezza del cinema – la bellezza della musica – la bellezza dello stare insieme) è stato trasmesso un messaggio di educazione alla legalità e alla giustizia.

Infatti, lo spettacolo, patrocinato dalla Regione Piemonte e dal Comune di Grugliasco (TO), e organizzato dall’Associazione Musica Insieme in collaborazione con l’associazione potentina Le Ali di Frida e con Libera Basilicata, è nato, su invito della signora Olimpia Fuina Orioli, all’interno di un progetto musicale, sociale ed educativo dedicato proprio a Luca Orioli, morto tragicamente da oltre 30 anni e la cui famiglia è ancora in attesa di verità, di risposte e di giustizia.

Musica & Bellezza

Il senso di questo evento è tutto nella capacità della musica di educare all’ascolto, dove per ascolto si intende non solo l’abilità a distinguere un piano da un forte o una scala ascendente da una discendente, bensì l’attitudine a “guardarsi dentro”, a prendere coscienza delle proprie reazioni emotive, e, quindi, a saperle meglio comunicare agli altri. Una maggiore consapevolezza dei propri stati d’animo per aiutare a riconoscere gli stati d’animo nei nostri interlocutori e, conseguentemente, a saperli “ascoltare”. Dall’attitudine all’ascolto deriva la comprensione, la condivisione, la compassione: tutti strumenti indispensabili all’uomo per una convivenza non solo civile, ma soprattutto improntata all’armonia e al rispetto dell’altro.

LA MUSICA EDUCA AD ESSERE PERSONE BELLE…. LA MUSICA EDUCA ALLA BELLEZZA.

Una funzione educativa fondamentale quella della musica che sostiene la capacità del vivere civile così fondamentale in questi nostri giorni così difficili e pervasi di odio ed aggressività, che aiuta a sperimentare la gioia della propria identità e il piacere di confrontarsi con gli altri ritrovando valori fondamentali quali la fiducia, la sincerità, la responsabilità, il perdono, la solidarietà, l’amore.

In un mondo, poi, in cui sono diventate universali parole che esprimono valori negativi come guerra, odio, vendetta, razzismo… il linguaggio musicale, che è capace di arrivare direttamente all’animo delle persone, può aiutare a comunicare valori positivi. Partire dall’accordo e dall’armonia musicale per poter arrivare ad una armonia di pensiero e di azioni, ad un’armonia di sentimenti capace di accogliere e valorizzare le singole e molteplici diversità. Dimostrare che attraverso la cultura, in particolare la musica, è possibile lanciare un messaggio di ricerca continua e volontà di cambiamento senza avere paura. “Là dove senti cantare fermati, gli uomini malvagi non hanno canzoni!” (Léopold Sédar Senghor).

Musica & Bellezza

MUSICA & BELLEZZA” è in qualche modo la prosecuzione del progetto “TRA CINISI E PALERMO … MUSICA Vs MAFIA”, un precedente progetto che aveva portato l’Associazione Musica Insieme a Palermo e a Cinisi per ricordare la figura del giornalista Peppino Impastato, ucciso dalla Mafia, a cui si attribuiscono queste parole: “SE SI INSEGNASSE LA BELLEZZA ALLA GENTE LE SI FORNIREBBE UN’ARMA CONTRO LA RASSEGNAZIONE” .

.E’ per questo motivo che il tema conduttore dello spettacolo proposto rappresenta un viaggio musicale all’interno della BELLEZZA che genera e sostiene la speranza, l’armonia, la condivisione. L’evento ha rappresentato un invito a riflettere sul valore educativo che la musica assolve in contesti spesso difficili o conflittuali. La musica come linguaggio universale che educa alla tolleranza verso gli altri e favorisce la conoscenza, la solidarietà, il perdono, l’amore

«Comunione attraverso il conflitto, unione nella differenza, la vita dell’uomo non è mai concepibile senza l’altro: tragedia allora non è il conflitto, l’alterità, la differenza, bensì i due estremi che negano questo rapporto: la confusione e la separazione» (Enzo Bianchi).

Cosa meglio di un cantare insieme per vincere l’odio, superare il dolore, soffocare sentimenti negativi e aprirsi agli altri?

La volontà stessa dell’associazione piemontese Musica Insieme, promotrice dell’evento, di coinvolgere realtà presenti sulla nostra regione ed operanti a sostegno della legalità, della cultura e dei più deboli come Libera Basilicata, Le Ali di Frida, il Coro Vox Populi e la Concert Band Città di Potenza, è la dimostrazione pratica di un modo diverso e responsabile di operare insieme, nel rispetto delle relative diversità, per sensibilizzare ad una cultura del rispetto, delle differenze, dell’ascolto dell’altro.

Olimpia Fuina Orioli Madre di Luca Orioli

Ospite d’onore della serata mamma Olimpia che ha toccato il cuore di tutti con le sue parole di amore e di perdono e con la testimonianza di una vita capace, nonostante le grandi prove a cui è stata sottoposta, di non arrendersi al male ma di costruire invece straordinari ponti di amore e solidarietà.

Selezionati dall’associazione le Ali di Frida, alcuni brani tratti dal libro “Dal naufragio al volo” di Olimpia Fuina Orioli ed alcune poesie straordinarie per intensità ed espressività poetica del suo adorato figlio Luca e magistralmente recitate dalla bravissima Isabella Urbano, hanno introdotto la serata

E’ stata una serata emozionante per il pubblico , ma anche per gli artisti che hanno eseguito ed interpretato bellissime musiche tratti dalle colonne sonore del Cinema, del Musical e della musica pop con brani di Mango, Mina, Morricone, Choen, Piazzolla, Saint Saens, Tazenda, Djawadi, Anderson

Straordinari l’Orchestra Magister Harmoniae, formata da circa 40 giovani talenti, che ha vinto molti Primi Premi in Concorsi Internazionali e diretta da Elena Gallafrio, il coro Parents’ Choir formato da circa 15 elementi diretti da Antonia Piccirillo e i bambini e i giovani cantanti dell’Associazione Musica Insieme. Molto toccante la canzone tratta da una poesia di Giovanna Fileccia e dedicata all’amore di mamma Felicia per Peppino Impastato.

Momento molto emozionante quello che ha visto la Concert Band Città di Potenza e il Coro Vox Populi con Paola Guarino direttore eseguire il meraviglioso brano “Meridian” di O. Gijello, esecuzione molto apprezzata dal numeroso ed attento pubblico presente in Chiesa.

Straordinario anche il momento finale che ha visto tutti gli artisti presenti esibirsi insieme con i due brani We are the world e Cento passi in una performance che ha coinvolto anche gli spettatori entusiasti.

La serata è stata, con grande eleganza, sensibilità e simpatia, presentata da Concetta Rinaldi, presidente dell’associazione Musica Insieme.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi