BLUES in Molise con interventi di lucani

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Successo in Molise del Joe’s Blues Festival – Presenze lucane del SIBC e del “De Sica” – Cinit  

Armando Lostaglio

Grandissimo successo per il Festival Blues di San Martino in Pensilis (Campobasso). Un successo ben oltre le aspettative per la nona edizione del Joe’s Blues Festival, la manifestazione dedicata a Lino Musacchio. Il centro storico del paese bassomolisano – dice Giancarlo Graziaplena, ideatore dell’evento, si è trasformato nella cittadella del blues, mostrando in modo inedito la caratteristica piazza del borgo.

Il Blues, da sempre considerato genere di nicchia, attraverso le performance degli artisti che si sono esibiti nelle due serate, è stato capace di coinvolgere il pubblico in gran parte proveniente da fuori regione. Un modo per far conoscere il nostro territorio e far apprezzare i prodotti tipici come il vino e la pampanella.
“Il successo di un evento come il Joe’s Blues Festival è stato reso possibile grazie al lavoro degli organizzatori e dei giovani del posto che mai come quest’anno hanno partecipato alla realizzazione questa splendida manifestazione”
dichiara il sindaco Giovanni Di Matteo.
L’apertura del Festival, venerdì 2 Agosto, è stata affidata a Pasquale Aprile, accompagnato dalla sua band, seguito dal concerto della formazione pugliese Martino Palmisano e Complanare Blues Band. Presente nel cartellone della seconda serata anche il noto gruppo basso molisano Sound Zero e la formazione romana blues Three Steps. In conclusione, l’esibizione il 3 Agosto di Mike Sponza che vanta una carriera pluridecennale e collaborazioni internazionali, diventato l’esponente di punta di quello che potremmo definire blues europeo.

San Martino in Pensilis (Campobasso)

La giornata conclusiva è stata impreziosita dal saluto istituzionale del presidente della regione Donato Toma, sostenitore della manifestazione e appassionato del genere blues. La serata si è conclusa a notte fonda con le Jam Session di musicisti locali per una sessione di musica live totalmente improvvisata. Sulla scorta della linea tracciata nelle scorse edizioni, il cartellone del festival non si è limitato ad i concerti musicali bensì sono state incluse molteplici attività connesse al Blues ed al mondo della musica. Diverse le iniziative che hanno caratterizzato la manifestazione: a partire dall’evento inaugurale CROSSROAD, con momenti di particolare interesse tra note Blues, gesti di condivisione e testimonianze sul mondo del lavoro e dell’integrazione e grazie alla collaborazione degli organizzatori del South Italy Blues Connection (SIBC) di Matera, la presentazione e proiezione del documentario di Armando LostaglioCinema & Blues” con interventi dell’autore, presidente del CineClub De Sica – Cinit, con Donato Cordo e Rosario Claps del SIBC.

San Martino in Pensilis (Campobasso)

Lostaglio ha dedicato alle Donne e il Blues quanto scritto dallo scrittore inglese Bruce Chatwin, esperto di viaggi e migrazioni:
“solo le donne sapevano orientarsi, solo le donne riuscivano a condurre le canoe per mari e fiumi, anche senza rotta e senza stelle: perché a ogni colpo di remo corrispondeva un canto, e a ogni canto un luogo. Solo le donne erano in grado di ricordare lo spirito immaginario, di solfeggiare sulle onde. Se non conosci il canto, la metrica, il respiro giusto, non potrai mai esplorare il mondo, men che meno capirlo e governarlo… ” 

San Martino in Pensilis (Campobasso)

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi