Premio Sorriso Diverso Venezia 2019 –

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Tulipani di Seta Nera alla 76.Mostra del Cinema di Venezia – In Giuria anche il lucano Armando Lostaglio

Armando Lostaglio

Venezia. Saranno 19 le opere in lizza per il Premio Sorriso Diverso Venezia 2019 che il 6 settembre, a conclusione della lunga kermesse del Lido di Venezia, verrà assegnato all’opera che valorizzi al meglio i temi sociali e umani. E’ questa la prerogativa di questo premio collaterale che si rinnova mediante la collaborazione tra la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e il Festival Internazionale di cortometraggi a tema dedicato al cinema sociale Tulipani di Seta Nera. Tale Festival da anni si occupa di utilizzare lo strumento cinema su tematiche sociali, portando all’attenzione del pubblico opere cinematografiche con messaggi che forniscano momenti di riflessione, speranza, rispetto e capacità di ascolto.                                                         

Il Festival Tulipani di Seta Nera è istituito da L’Università Cerca Lavoro con il sostegno di Regione Lazio e Roma Lazio Film Commission e vede in prima linea il Presidente Diego Righini, il Direttore artistico Paola Tassone, il produttore Leonardo Jannitti Piromallo e la presidente UCL Ilaria Battistelli.                                                                                                                       La Giuria PREMIO “SORRISO DIVERSO VENEZIA 2019” al Lido di Venezia è presieduta da Catello Masullo critico cinematografico e Presidente Cinecircolo Romano, ed è composta da: Paola Dei Psicologa dell’Arte e giornalista Critico cinematografico; Ira Fronten attrice, direttrice dell’Italian Black Movie Awards (IBMA) e presidente della Associazione delle donne Latinoamericane in Itala (ASDLI); Stefano Giussani; Associazione Amici del Poldi Pezzoli; Armando Lostaglio, Critico cinematografico vicepresidente Cinit Cineforum Italiano e fondatore CineCLub “V. De Sica”; Franco Mariotti Regista, Giornalista e saggista, Critico cinematografico; Massimo Nardin Docente Universitario, Regista, Sceneggiatore, Critico Cinematografico; Rossella Pozza Critico cinematografico e Direttore Responsabile della rivista QUI CINEMA Cinecircolo Romano; Roberta Rabino Associazioneamica arte e cultura; Marcello Zeppi Presidente e Direttore Artistico del MISFF Montecatini e Presidente Giuria Bridge of Art.

Queste le opere in esame, distribuite nelle diverse rassegne della 76 Mostra di Venezia, a partire da quelle in Concorso: Perfect Candidate, di Haifaa Al Mansour, Babyteeth, di Shannon Murphy,  Gloria Mundi, di Robert Guédiguian, J’accuse, di Roman Polanski.                                                Nella sezione Orizzonti sono: Verdict, di Raymund Ribay Gutierrez; Chola, di Sanal Kumar Sasidharan; Hava, Maryam, Ayesha, di Sahraa Karimi; Pelikanblut, di Katrin Gebbe; Nevia, di Nunzia De Stefano.                                                                                                                                        I film selezionati fra quelli Fuori Concorso figurano: Woman, di Yann Arthus-Bertrand, Anastasia Mikova; Il pianeta in mare, di Andrea Segre; 45 seconds of laughter, di Tim Robbins; Colectiv, di Alexander Nanau; Tutto il mio folle amore, di Gabriele Salvatores. Infine, per le Giornate degli Autori il film di Stefano Cipani Mio fratello rincorre i dinosauri; Bombay Rose di Gitanjali Rao;
Scales (Sayidat Al Bahr) di Shahad Ameen; Il nostro tempo di Veronica Spedicati; Amateur di Simone Bozzelli.

Manuel Flumero p. CineClub De Sica-Cinit

Venezia, 19.08.2019

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi