Gli studenti dell’Istituto “Gasparrini” Melfi al lavoro per il lancio di progetti imprenditoriali originali

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito del Mese dell’Educazione finanziaria”, progetto promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze

Nell’ambito del Mese dell’Educazione finanziaria, lo scorso 26 ottobre si è tenuto, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Gasparrini” di Melfi, il laboratorio didatticoDalla business idea al business plan. Gli strumenti finanziari e assicurativi per avviare un’impresa”, promosso dalla Associazione di formazione e informazione Manthano, in collaborazione con Broxlab S.r.l., Orizzonta Assicurazioni e Compagnia delle Opere di Basilicata.

Il progetto, destinato agli studenti delle ultime classi dell’Istituto, ha previsto un workshop di quattro ore nel quale i ragazzi sono stati accompagnati in un percorso didattico e laboratoriale nel quale hanno elaborato idee progettuali originali e discusso sulle modalità e sulle fonti di finanziamento dei progetti imprenditoriali.

Guidati da Gerardo Graziano, Consulente per lo Sviluppo delle Pmi in Broxlab S.r.l. e da Rocco De Stefano, avvocato della Orizzonte Assicurazione, gli studenti hanno prodotto sei progetti di impresa innovativi, utilizzando solo lo smartphone, tra cui: un’automobile completamente elettrica ed autoricaricabile, un progetto fashion di produzione di abbigliamento designed in Italia ma prodotte in Cina, un’app che facilita la gestione dei guardaroba, un macchinario innovativo per la cura completa del corpo.

Nel corso della lezione, seguita in qualità dicusso di come il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo tragga, ormai, più profitto dalla sua attività di influencer che come calciatore professionista. Un altro esempio portato all’attenzione degli studenti è quello di Chiara Ferragni, giovane influencer che conta ben 17 milioni di followers e guadagna in media 10 mila euro per ogni post che pubblica in rete. Cifre da capogiro, se si pensa all’importanza della rete che talvolta può dominare anche in maniera negativa soprattutto i giovani che sono connessi per quasi l’intero arco della giornata. Il corso ha avuto anche un’importante valenza didattica, in quanto si è soffermato sulle opportunità offerte dai nuovi mezzi di comunicazione e dei social network in particolare, sugli usi positivi degli stessi considerati tempi e modalità di utilizzo delle nuove tecnologie da parte dei giovani.

Il laboratorio rientra nel programma della seconda edizione del “Mese dell’Educazione Finanziaria”, promossa dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha lo scopo di e migliorare per tutti la capacità di fare scelte coerenti con i propri obiettivi e le proprie condizioni.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi