Archivio dell'autore Antonio Capuano

C’era una vola “Carpuccio”


“Carpuccio” (Policarpo), era un disabile, aveva gli occhi che spandevano calore e amore, era il personaggio di Francavilla e dei paesi circostanti, conosciuto da tutti. Sapeva le ricorrenze festive dei paesi del circondario, e a ognuna di essa partecipava con

Antonio Capuano a Suor Vincenza


Suor Vincenza dopo dieci anni trascorsi nella nostra comunità viene trasferita  a Sicignano degli Alburni, provincia di Salerno. Antonio Capuano dedica una targa ricordo a suor Vincenza “Porto sempre nel cuore i pellegrinaggi trascorsi a Medjugorie e i suoi insegnamenti

L’ultimo sguardo


Era l'ultimo giorno dell'anno il mondo aspettava l'arrivo del nuovo, per stappare bottiglie di champagne e accendere micce di fuochi d'artificio.

Ora dico la mia


(era doveroso per me dare una risposta)  Chiudermi nel silenzio, è come se io fosse un vigliacco, ma siccome non lo sono mai stato, è doveroso dare risposta all’articolo “Dico la mia” del sig. Fortunato. Parlare ancora di ponticelli, primo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi