Archivio dell'autore don Camillo Perrone "Parroco emerito di S. Severino L."

Proteggiamo il Creato per difendere l’Uomo


La salvaguardia ambientale deve rappresentare per governo e società una priorità irrinunciabile oggi più che mai. Terra e dissesto: la sorpresa del maltempo che si ripete. Le fragilità croniche di territori italiani che si sbriciolano sotto la furia degli elementi.

Povertà? combattiamola con il reddito d’inclusione


L’Italia soffre l’assenza di una misura per famiglie in povertà assoluta: universale, misto, attivante, graduale e sostenibile, ecco il Reis. In Basilicata la povertà aumenta e va inquadrata nel contesto di una regione in cui è ormai assurta a livelli

Accanto ai giovani contro le mafie


In questi ultimi mesi si sono susseguiti ovunque conferenze, dibattiti e soprattutto commemorazioni di vittime eccellenti della mafia. Assistiamo a vere sfide e reazioni da parte dei criminali della piovra. Così in Sicilia la statua di Giovanni Falcone è stata

Preti scomodi: fedeli alla Chiesa con la passione per l’uomo


Recentemente Papa Francesco si è recato presso le tombe di Don Lorenzo Milani e di Don Primo Mazzolari volendo, con questo gesto, onorare le loro figure, siccome subirono, al loro tempo, incomprensioni e sospensioni. Don Milani è stato un prete

Italia devi disarmare Economia e Politica


Sono passati 100 anni (1°agosto 1917) dalla Lettera di Benedetto XV ai “Capi dei popoli belligeranti”, in cui definiva la guerra mondiale in corso una “inutile strage”. La Chiesa nel nostro tempo si è trovata a far fronte a grandi

La violenza, il terrorismo: alle radici del male


La torrida estate 2017 passerà alla storia come la stagione delle molteplici emergenze, quali: siccità, incendi boschivi, calura africana, crisi idrica, migranti, ma soprattutto l’emergenza terrorismo e la sicurezza. Gli attentati che si rincorrono macabri, senza pause in una lunga

Quel bimbo che ci ha commosso… una lezione di Amore


Abbiamo seguito tutti con il fiato sospeso la vicenda del piccolo Charlie, colpito dalla sindrome da deplezione del DNA mitocondriale. Già dal 2 luglio scorso, soprattutto Papa Bergoglio aveva espresso la propria vicinanza ai genitori, auspicando che non fosse trascurato

L’Italia di settanta anni fa: una gran voglia di ricominciare. E oggi che cosa si fa?


Siamo nel 1947, si riprende a vivere, ma con giganteschi problemi da risolvere tutti insieme: liberarsi dalla condizione di nemico sconfitto, fermare l’inflazione, ricostruire, difendersi dalla fame giorno per giorno. Ma c’è anche voglia di dimenticare. Dopo la seconda guerra

La solidarietà non può andare in vacanza


Sentiamo spesso questa espressione: “Se nella vita non si serve a che serve la vita?”. Secondo noi si sottolinea la necessità del servizio, dell’aiuto fraterno e solidale profuso a beneficio dei poveri e dei disabili. A proposito è da segnalare

Istituito 25 anni fa il Parco Nazionale del Pollino


E’ il parco più grande d’Italia e il più giovane. L’eden del Sud, scenario alpestre multiforme d’incomparabile bellezza nel cuore del sud: gloria eterna della natura creata e vanto degli uomini. È cosa veramente opportuna e giustissima andar per monti

Senso civico, questo sconosciuto


Riconoscere, attraverso comportamenti concreti, i diritti e i doveri che regolano la vita sociale, rispettare la natura e l’ambiente, obbedire alle leggi, pagare le tasse, adoperarsi per realizzare il “bene comune” anche aiutando i più bisognosi con gesti di solidarietà:

Non c’è sviluppo senza coesione e inclusione


È costante l’invito di Papa Francesco rivolto a tutti in genere e soprattutto ai responsabili della cosa pubblica a non dimenticarsi dei poveri, degli emarginati, di coloro che, come Lazzaro, stanno davanti alla nostra porta. A livello locale, nazionale e

Proteggiamo il creato per difendere l’uomo


È arrivata la bella stagione tanto attesa. Andar per monti e valli alla ricerca di una natura ricca di manifestazioni ambientali spinti dal bisogno di ritrovare un giusto equilibrio psico-fisico. È questo il bisogno ormai primario per una collettività urbanizzata

Quell’Idolo che si chiama DENARO


Dovrebbe servire invece tiranneggia. Il papa, con espressioni ferme e severe stigmatizza il dominio che la sfera economica esercita su quella sociale, della cultura e della politica. Dopo le campagne degli ultimi anni, la Chiesa, la Caritas, le Aggregazioni laicali

Verso le elezioni amministrative dell’11 giugno


Sono diverse migliaia i cittadini, uomini, donne, giovani, anziani che domenica 11 giugno si recheranno alle urne. Si voterà per eleggere il sindaco ed una squadra in gamba che sappia amministrare, che sappia interpretare le esigenze della gente. In Basilicata

Consapevoli della nostra responsabilità sociale progettare il futuro


Tempo di verifiche è il nostro, tempo di inchieste, tempo di incertezze, di programmi a livello amministrativo e pastorale. Ci assalgono delusione e angoscia di fronte alle desolanti vicende mondiali che irrompono attraverso i media, ma anche di fronte alle

Un secolo fa nasceva John Fitzgerald Kennedy


Esattamente 100 anni fa il 19 maggio 1917 nacque John Fitzgerald Kennedy, il 35° Presidente degli Stati Uniti immaturamente scomparso. E’ doveroso fare di questo illustre personaggio una degna commemorazione. Una adolescenza attiva ed impegnata dagli sport allo studio, portò

E nel linguaggio dei cristiani entrò anche la parola Sviluppo


Cinquanta anni sono trascorsi da quel 26 marzo 1967, Pasqua di Resurrezione, in cui Paolo VI rivolse al mondo una delle più significative Encicliche del suo pontificato: nota come “Populorum Progressio” dalle parole iniziali del documento in latino, e conosciuta

Il turismo lucano un volano anticrisi


Per una forma di nemesi storica aver sofferto nel passato miseria ed emigrazione a causa della mancanza di un processo di industrializzazione diffusa, disponiamo oggi di un patrimonio estremamente prezioso dalle fortissime potenzialità. Il turismo certamente non può’ significare la

Il sogno di un’Europa madre, non matrigna


Qualcuno la ritiene l’incubo di oggi, asservita a banche, finanza e burocrati, contro l’interesse dei popoli. Ma il suo atto fondativo, il Trattato di Roma, firmato il 25 marzo 1957, la concepiva come avventura etica, politica ed economica, per dare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi