Archivio dell'autore Ermete Nustrini

Le bugie non giovano al cambiamento


Il nuovo capogruppo del M5S alla Camera, on. Francesco d’Uva,  il 7/06/18  a TG24, ha testualmente dichiarato: “Diamo ogni anno 20 miliardi di euro all’Europa e ne riprendiamo soltanto dieci. Una cosa totalmente illogica e inaccettabile. C’è qualcosa che non

COMUNI: i soldi ci sono, i cantieri no.


Nel rapporto dell’Ufficio Valutazioni Impatto Ambientale del Senato, in corso di pubblicazione, si rileva la denuncia che oltre un terzo di tutte le gare di appalto, con finanziamento pubblico-privato, si perde per strada e nessuno ne sa più nulla. Più

Sarno 1998 – 2018:  una lezione mancata.


In occasione della ricorrenza della tragedia di Sarno, Sergio Rizzo ha ricordato la drammatica sequenza di quelle ore e lo sconforto derivante dalla mancata lezione per le amministrazioni pubbliche. Quel maggio del 1998 doveva essere una lezione per tutto il

Gli Stati Uniti d’Europa.


In una calda mattina di aprile di 60 anni addietro, un professore dell’Università di Firenze, titolare della cattedra di Diritto Costituzionale, Prof. Giuseppe Maranini, tenne una lezione sull’Europa Unita, argomento di grande attualità. L’aula era gremita di giovani universitari di

” Dirty wars” – le guerre sporche.


“Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai, silenziosa luna?” (G.Leopardi) Ancor non sei stanca di mirar, impassibile, questo spettacolo osceno di guerre sporche di  cui sappiamo solo, con assoluta certezza, che il prezzo più alto sarà pagato dalle

Il problema di essere giovani in Italia


In un contesto europeo, anzi mondiale, in cui tutto sembra volgere a favore dei giovani –  avanzamento tecnologico incontrastato e veloce,  maggiore predisposizione alla flessibilità,  sfida delle nuove competenze in tutti i settori produttivi –  tanto da poter parlare di

Al passo con i tempi


A partire dal 2019 l’obbligo scolastico scenderà da sei anni a tre.   Nessuno spavento; non in Italia (non sia mai un tal coraggio), ma in Francia. Eppure, è una riforma che dovrebbe essere presa in seria considerazione anche da noi

Ipocrisia della insicurezza


Uno dei motivi ricorrenti nella scorsa campagna elettorale era la “sicurezza“, intesa più come difesa dall'”invasione” dei profughi che come interiore nostra necessità, a prescindere. Eppure, nessuno pone l’attenzione sui tanti episodi della vita quotidiana che minacciano di continuo la

Post Elezioni:  vite parallele


Mi permetto di dare a Di Maio un consiglio : non vestire i panni dell’eroe. Purtroppo dovrà fare uno sforzo sovrumano perchè noi siamo un popolo sempre alla ricerca  di un salvatore della Patria, di un protagonista e decisionista. Renzi

ELEZIONI: i giovani e la mossa del cavallo.


“Il cavallo è l’unico pezzo del gioco degli scacchi che può scavalcare gli altri” Nel corso di questa campagna elettorale si è parlato relativamente poco dei giovani, a parte qualche sporadica ipotesi su come potrebbero votare il 4 marzo.  Eppure,

ELEZIONI: addio manifesti e comizi


Ricordate le interminabili  file di lamiera che correvano lungo i marciapiedi, parallele alla strada, ricoperte di manifesti?  A pochi giorni dal voto sono rimaste ancora spoglie. E’ il segno visivo dei tempi che cambiano. Addio ai cartelloni, agli enormi tabelloni

Elezioni : il teatro dell’assurdo


Dopo due mesi di campagna elettorale passata a raccontare solo promesse irrealizzabili,  apocalittiche emergenze migranti, pericoli neo fascisti, centri sociali, anti-fascisti;   cosa rimane ?  Niente, assolutamente niente.  Ma, forse, un risultato c’è : fanno venire voglia di non andare a

Difendere la nostra lingua


Pochi giorni addietro ho avuto modo di sapere, da fonti sicure, che l’Assemblea Nazionale Francese ha stabilito che d’ora in avanti, nel Québéc si dovrà dire solo “Bonjour”  anziché l’odierno “Bonjour Hi“. La decisione è stata presa nel quadro di

Memento – SI, Ius Soli 


Lo Ius Soli è un bene per il nostro Paese oltre che essere un esempio di civiltà che l’Italia sta dando a tutta l’Europa dalla quale si pretende un giusto, progressivo coinvolgimento. Questo è fare buona politica e non fomentare

Dignità della vita e della morte.


In questi giorni, giornali e media fanno a gara ad ospitare dibattiti sullo Ius soli al fine di ottenerne l’approvazione entro la fine della legislatura. Dicono, è una questione di dignità e coerenza. Ed hanno ragione. Ma c’è un’ altro

Charlie è un inno all’Amore


Commento all’articolo di don Camillo Perrone del 8.8.2017 dal titolo: “Quel bimbo che ci ha commosso: una lezione d’amore”. La chiusura dell’articolo con una iperbole negativa e pessimista, mi offre lo spunto per esternare la mia modesta ma ferma contrarietà.

Emigranti: uno smarrimento senza fine


Il sindaco di un minuscolo paese si è ribellato allo Stato e, indossata la fascia tricolore, ha bloccato i cancelli di un albergo chiuso ed in disùso dove il Prefetto aveva trasferito 47 richiedenti asilo, diventando, così, il capopopolo della

Charlie : un problema di coscienza ed una sentenza di buon senso.


Quanti di noi non si è posto la domanda : “Come è possibile decidere di far morire un bambino?“.  E ancora: “Che diritto hanno i giudici di negare perfino l’ultima speranza  al bambino ed ai suoi genitori?“.  Tanto più che

I figli si fanno


Il recente articolo di Innocenza Ciancia è uno di quelli scritti che non ammette dubbi. Tuttavia vi sono affermazioni che impongono una approfondita riflessione. In particolare, mi hanno colpito due affermazioni, molto severe, per me inaccettabili. La prima riguarda i

Pollino: quest’opera della natura così compiuta, suscita emozione e stupore


Leggere la descrizione del Pollino, (articolo di don Camillo Perrone dal titolo: Istituito 25 anni fa il Parco Nazionale del Pollino pubblicato in data odierna)  di quest’opera naturale così compiuta e affascinante suscita emozione e profondo stupore. Uno “scenario di incomparabile

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi