Archivio dell'autore Giovanni Fortunato

In ricordo dell’avvocato Mario Mele


E’ mancato, ieri l’altro, all’età di novantadue anni l’avv. Mario Mele, nostro concittadino, da anni trasferitosi in quel di Pordenone. La sua scomparsa ci induce a qualche riflessione per il legame di affetto verso Francavilla e i francavillesi. Nella sua

Premio letterario a Giovanni Percoco


Con viva soddisfazione e, ci sia consentito, con orgoglio, apprendiamo del Premio che sarà conferito il prossimo 14 dicembre, alle ore 10, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio a Roma all’Insegnante GIOVANNI PERCOCO di Chiaromonte, per la pubblicazione del bel

Frammenti di memoria


  Immagini di un paese lucano nel primo Novecento attraverso le fotografie di Vincenzo Di Nubila   …con testimonianze di guerra e di emigrazione. A cura dell’Avv. Vincenzo Viceconte Esprimere un generico sentimento di gratitudine all’Avv. Viceconte per la pubblicazione

I concerti di Natale


Anche quest’anno l’Associazione “Amici della Musica S. Pisani” e l’Associazione Culturale “Nuova Accademia di Arte e Cultura” ci hanno deliziato con due magnifici concerti di fine anno. Il primo, di tipo bandistico, magistralmente diretto dal prof. Pasquale Pisani ci ha

L’avvio della “buona scuola”


Nella prima quindicina del mese corrente, le scuole di tutt’Italia, con scansione d’inizio differenziato in base alla programmazione delle varie regioni, hanno riaperto i battenti ad alunni, famiglie, docenti, non docenti per un nuovo anno scolastico. Esso parte sotto gli

Rinasce il “Comitato di Ricerca Storica” a Francavilla


Si è svolta il 6 u.s. nei locali della Parrocchia di Francavilla in Sinni, l’Assemblea dell’Associazione Culturale “la Bottega delle Idee” su convocazione del Presidente Giuseppe Di Giacomo. Nel corso dell’Assemblea è stato ufficializzato l’ingresso di numerosi soci desiderosi di

Urge la rinascita del “gruppo di ricerca storica” a Francavilla.


I due articoli, fortemente correlati fra loro, “La mia testimonianza perchè non ci siano più guerre ” di Giovanni Donadio, ben raccolta dal Prof. Antonio Fortunato e “Bioglio – Francavilla, un percorso comune”, a firma di Giuseppe Di Giacomo, sono

Ricordo del Direttore Didattico Antonio Ciancia


Ricorre quest’anno, il 25 marzo p.v., il 20° anniversario della morte del D.D. Antonio Ciancia e si rinnova il dolore per quell’improvvisa dipartita. E’ vero, il tempo lenisce le sofferenze, asciuga le lacrime, ma non cancella il ricordo di una

Ricordo dell’ispettore Angelo Raffaele Dinardo


L’improvvisa scomparsa dell’ispettore scolastico Angelo Raffaele Dinardo, già governatore della Regione Basilicata, ha addolorato profondamente quanti hanno avuto il piacere di conoscerlo ed apprezzarlo per la sua vivacissima intelligenza, per la vasta cultura, per l’equilibrio e per la grande umanità

Diario di guerra di Giuseppe Iannuzzi


Fresco di stampa, è di pochi giorni fa la pubblicazione del “diario di guerra”- il primo conflitto mondiale con gli occhi di un ventenne- a cura del dott.Nicola Maria Vitola. E’ una testimonianza genuina, di prima mano, di un giovane

“In ricordo di Claudio Pezzuto a 23 anni dalla sua morte”


Nel ricordo di Claudio Pezzuto, carabiniere ucciso nel compimento del suo dovere 23 anni fa a Fiano di Pontecagnano, mi è gradito dedicare a Tania Pisani ed Alessio Pezzuto, moglie e figlio dell’eroico carabiniere, una poesia del nostro poeta Gino

Fermenti di liberta’ a Francavilla all’indomani della liberazione


Nell’aprile del 1943, quando cominciarono a diffondersi confuse notizie sulla liberazione e sulla caduta del fascismo, anche a Francavilla un gruppo di giovani, tra cui ricordiamo Felice Di Nubila, Antonio De Minco, Vincenzo Perrone, Giuseppe Messuti cominciò ad interrogarsi sul

Matera: il momento del riscatto e dell’orgoglio


Ampiamente condivisibile quel che scrive l’Avv. Romano Console  (articolo: i treni perduti di Matera) che, con il suo alato discorrere, esprime la sua esultanza per la designazione della nostra corregionale città di Matera a capitale europea della cultura per il

Presentazione del volume “sulle tracce della memoria e dei briganti” di Giovanni Viceconte


Presentare un nuovo libro è sempre emozionante, ma al tempo stesso stimolante quando offre l’opportunità di ascoltare, direttamente dall’autore, l’ispirazione che lo ha guidato nella composizione dell’opera. Nel nostro caso, il volume “sulle tracce della memoria e dei briganti” del

La poesia non dà da mangiare… ma regala tante emozioni.


Come preannunciato negli interventi precedenti, il giorno 13 agosto, alle ore 19,00 presso la “Sala Anziani” l’autore Gino Costanza presenterà le sue poesie. Ma chi è Gino Costanza? Il grande pubblico forse non lo conosce perché Egli, giovanissimo, dopo il

La Segheria “Palombaro” a Francavilla in Sinni


Due toponimi a Francavilla in Sinni, via Segheria Palombaro e viale Antonio Palombaro, ricordano l’antico insediamento industriale che portava lo stesso nome, attivo nel nostro comune dai primi anni ’30 fino agli anni ’70, per un quarantennio. Rincresce che, al

La poesia non dà da mangiare… ma regala tante emozioni – 3^ Parte


Ancora un assaggio delle liriche di Gino Costanza come anticipato nei precedenti articoli. La brevità delle poesie, quasi degli epigrammi, secondo la tecnica giapponese di cui abbiamo già ampiamente parlato, rende piacevole l’estraniarsi dalla contingenza della vita quotidiana, dagli affanni,

In ricordo di un eroe moderno: Claudio Pezzuto


Sono passati più di ventidue anni da quel tragico giorno del 12 febbraio 1992, quando il giovane e brillante carabiniere Claudio Pezzuto, insieme ad un suo commilitone, cadeva vittima di un barbaro assassinio, nel compimento del proprio dovere, durante un

La poesia non dà da mangiare… ma regala tante emozioni… (2^ parte)


Poesie di Gino Costanza,  Come preannunciato nell’articolo di presentazione della silloge poetica di Gino Costanza, continua la pubblicazione delle liriche, tutte brevissimi bozzetti di poesia. Fermo restando che la recitazione ed il

“LA poesia non dà da mangiare… ma regala tante emozioni…”


La silloge di Gino Costanza, nostro  concittadino trapiantato in quel di Pordenone, comprende brani che vanno dalle composizioni tradizionali a piccole perle di stile giapponese che, in qualche modo, richiamano i frammenti della lirica greca ed anche il più recente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi