Author Archives: Mario Di Nubila - già Senatore della Repubblica -

Mostra a Matera delle foto di Prospero di Nubila sulla civiltà contadina


“Il passato è ricerca dei perché del presente” e storia della nostra identità. E’ la motivazione, che ha animato l’idea della mostra fotografica “Lo Sguardo Europeo Ritrovato”, che sarà inaugurata il 31 Agosto in Matera, presso la Sala Parrocchiale di

FRANCAVILLA ricorda l’ing.FELICE DI NUBILA


Nel primo anniversario della sua scomparsa Francavilla ha tributato un ricordo significativo all’ing.Felice di Nubila.Nell’affollata sala del Consiglio Comunale, che ha conferito particolare significato all’evento, anche per la memoria di Amministratore Comunale, hanno dato testimonianza affettuosa il Sindaco Romano Cupparo

Don ANTONIO GIGANTI ci ha lasciato


Con vivissimo e profondo cordoglio ci giunge la notizia della perdita di don Antonio Giganti, al quale mi hanno legato sentimenti di stima, di amicizia e di consuetudine di rapporti amicali. Sacerdote, storico, fine intellettuale, esperto di paleografia, docente di

Migrazioni e Migrant


La storia delle emigrazioni è la storia della umanità. Qui vogliamo soffermarci sulle vicende migratorie, che hanno caratterizzato, in particolare, l’Italia, per secoli, con implicazioni umane, sociali, politiche, economiche. Giova ricordare che le prime rilevazioni statistiche delle emigrazioni italiane risalgono

La “DANTE” ed i 70 anni della “COSTITUZIONE”


La “Società Dante Alighieri” di Potenza ha celebrato la sua “Giornata” in Potenza, con la X edizione del “Premio di Cultura del Comitato di Potenza, con la evocazione dei 70 anni della entrata in vigore della Costituzione. La manifestazione, svoltasi

Mezzogiorno ignorato!


Nell’orazione funebre di Marco Antonio sul cadavere di Cesare, Shakespeare con l’aggiunta di un ambiguo “tuttavia” distrugge il giudizio apparentemente benevolo su Bruto! (“E tuttavia Bruto è un uomo di onore”!) L’affermazione del neo-senatore Pepe, della Lega, che afferma che

Il Presidente Parziale – due


“IL PRESIDENTE PARZIALE“ “Francavilla informa” ha pubblicato nei giorni scorsi un “Trafiletto” dal titolo “Il Presidente parziale”. Il contenuto, ed i termini apodittici, rinviano a presumere che l’autore sia un esperto di diritto costituzionale, che abbia letto ed approfondito la

25 Aprile e la Costituzione Italiana


Il 25 Aprile è data “simbolo”,che si collega alla data del 2 giugno 1946, in cui gli Italiani parteciparono alle prime elezioni politiche libere, dopo la conclusione tragica del ventennio fascista. Si concludeva un periodo qualificato come “Resistenza”,in cui vanno

Lettera Aperta a Vito Giuzio, componente della Direzione Regionale del P.D.


Caro Giuzio, ho letto con interesse ed attenzione le tue considerazioni (La Nuova 14-3-18) sulle vicende, o meglio sull’esito della recente competizione elettorale. Sono riflessioni, che evidenziano responsabile preoccupazione sulla vita del Partito ed enunciazioni interessanti su possibili azioni di

P.D.: Debacle?


Si poteva, anche, prevedere una sconfitta elettorale del PD, ma non nella dimensione, in cui si è concretizzata! E qui non vale piangervi sopra, quanto valutare, con coraggio, la possibilità di rimontare, nel tempo, la vistosamente drammatica lezione dell’elettorato. Cercare

70 Anni di Costituzione – 80 Anni : Leggi Razziali


Fa rivivere, sempre, intensa emozione l’invito che Piero Calamandrei rivolgeva agli studenti milanesi nel bel Salone degli Affreschi della Società Umanitaria il 26-1-1955 : ”Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo, dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle

Como vieta la carità


La nobile Como fa divieto di esercitare la carità! E’ surreale, inverosimile che un Sindaco voglia e possa interdire ai suoi amministrati l’esercizio di umana solidarietà verso gli “scarti” della società! Il Sindaco di Como Mario Landriscina ha emesso, infatti,

Onori a Barbara Balzerani


Chissà se in qualche momento della sua vita “assassina” la già ergastolana Barbara Balzerani è attraversata dal ricordo, o solamente dal pensiero, dei suoi assassinati! Una vita in armi, condannata a sei ergastoli, messa in libertà dopo 21 anni, nel

E’ scomparso TOMMASO SORRENTINO


Partecipe, con viva commozione del dolore per la perdita di Tommaso Sorrentino, mi piace ricordarlo nelle sue esemplari qualità. Legato a lui da profondi rapporti di amicizia, in cui sapeva esprimere sentimenti di lealtà, correttezza e generosa disponibilità, ho avuto

Scompare KOHL, padre nobile dell’Europa .


Il Presidente della Repubblica Mattarella, nell’esprimere cordoglio per la scomparsa di Helmut Kohl, lo ricorda come “padre nobile dell’Europa”. L’Europa perde un grande “costruttore” della sua unità politica, obiettivo che, purtroppo, resta ancora non vicino. Kohl rappresenta, forse, uno degli

Macron: speranza per l’Europa?


La vittoria straripante di Macron in Francia appare un auspicio per una ripresa ed un rinvigorimento dell’assetto politico dell’Europa. Arriva in un momento di grave appannamento del difficile, ed ormai troppo lungo, percorso verso una effettiva “unione”, che ancora non

Don MILANI, “prete irrequieto, educatore irregolare”


La Chiesa “riabilita” don Lorenzo Milani, 50 anni dopo la sua morte, avvenuta il 26 giugno 1967. E’ Papa Francesco, che ricorda e difende l’opera di Don Milani. Già il 10 maggio 2014 il Papa, in un discorso al mondo

“Poste Italiane “ ed… il disservizio postale


“Poste Italiane”  “celebra” in Basilicata un disservizio, che non ha pari, anche nel tempo! Da più parti viene denunziato il disagio nella funzionalità degli “sportelli” ed, ancora più gravemente, nella distribuzione e nel recapito della corrispondenza, che, spesso, assume dimensioni

Nel ricordo di BIAGIO IORIO


La scomparsa di Biagio Iorio –per amici e conoscenti Billy – a Carbone fa ripercorrere la sua vita ed un rapporto di stima e di amicizia. Sindaco di quel Comune per varie consiliature dal 1975, lascia il ricordo del suo

Il Giorno della Memoria – “Considerare che questo è stato”


Il Giorno della Memoria  “Considerare che questo è stato“ Fare memoria, ed ascriverlo a “ricorrenza di etica universale” e “considerare che questo è stato”, come scrisse Primo Levi, che ha visto e sofferto le atrocità di Auschwitz, sopravvissuto a quegli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi