Archivio dell'autore Mario Di Nubila - già Senatore della Repubblica -

70 Anni di Costituzione – 80 Anni : Leggi Razziali


Fa rivivere, sempre, intensa emozione l’invito che Piero Calamandrei rivolgeva agli studenti milanesi nel bel Salone degli Affreschi della Società Umanitaria il 26-1-1955 : ”Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo, dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle

Como vieta la carità


La nobile Como fa divieto di esercitare la carità! E’ surreale, inverosimile che un Sindaco voglia e possa interdire ai suoi amministrati l’esercizio di umana solidarietà verso gli “scarti” della società! Il Sindaco di Como Mario Landriscina ha emesso, infatti,

Onori a Barbara Balzerani


Chissà se in qualche momento della sua vita “assassina” la già ergastolana Barbara Balzerani è attraversata dal ricordo, o solamente dal pensiero, dei suoi assassinati! Una vita in armi, condannata a sei ergastoli, messa in libertà dopo 21 anni, nel

E’ scomparso TOMMASO SORRENTINO


Partecipe, con viva commozione del dolore per la perdita di Tommaso Sorrentino, mi piace ricordarlo nelle sue esemplari qualità. Legato a lui da profondi rapporti di amicizia, in cui sapeva esprimere sentimenti di lealtà, correttezza e generosa disponibilità, ho avuto

Scompare KOHL, padre nobile dell’Europa .


Il Presidente della Repubblica Mattarella, nell’esprimere cordoglio per la scomparsa di Helmut Kohl, lo ricorda come “padre nobile dell’Europa”. L’Europa perde un grande “costruttore” della sua unità politica, obiettivo che, purtroppo, resta ancora non vicino. Kohl rappresenta, forse, uno degli

Macron: speranza per l’Europa?


La vittoria straripante di Macron in Francia appare un auspicio per una ripresa ed un rinvigorimento dell’assetto politico dell’Europa. Arriva in un momento di grave appannamento del difficile, ed ormai troppo lungo, percorso verso una effettiva “unione”, che ancora non

Don MILANI, “prete irrequieto, educatore irregolare”


La Chiesa “riabilita” don Lorenzo Milani, 50 anni dopo la sua morte, avvenuta il 26 giugno 1967. E’ Papa Francesco, che ricorda e difende l’opera di Don Milani. Già il 10 maggio 2014 il Papa, in un discorso al mondo

“Poste Italiane “ ed… il disservizio postale


“Poste Italiane”  “celebra” in Basilicata un disservizio, che non ha pari, anche nel tempo! Da più parti viene denunziato il disagio nella funzionalità degli “sportelli” ed, ancora più gravemente, nella distribuzione e nel recapito della corrispondenza, che, spesso, assume dimensioni

Nel ricordo di BIAGIO IORIO


La scomparsa di Biagio Iorio –per amici e conoscenti Billy – a Carbone fa ripercorrere la sua vita ed un rapporto di stima e di amicizia. Sindaco di quel Comune per varie consiliature dal 1975, lascia il ricordo del suo

Il Giorno della Memoria – “Considerare che questo è stato”


Il Giorno della Memoria  “Considerare che questo è stato“ Fare memoria, ed ascriverlo a “ricorrenza di etica universale” e “considerare che questo è stato”, come scrisse Primo Levi, che ha visto e sofferto le atrocità di Auschwitz, sopravvissuto a quegli

  A DAFNE PISANI premio “Prof. Potito Petrone”


Nella cornice significativamente festosa del “Giubileo Hotel” di Rifreddo di Pignola si è svolta la XXVII edizione del prestigioso Premio di Medicina “Prof. Potito Petrone”, patrocinato dal “glorioso sodalizio” “Il Portale” di Pignola. Fra i premiati, registriamo, con ammirata soddisfazione,

Ancora della “Certosa”, ma solo per rispetto alla storia e alla verità


  “Amicus Plato, sed magis amica veritas” ! Ringrazio l’amico Antonio Fortunato per le sue osservazioni, che meritano, però, qualche ulteriore precisazione per dare forma e contenuto corretti al “dialogo”. La possibilità offerta dal blog “Francavilla informa” di confrontare opinioni

La Certosa di San Nicola e le occasioni mancate


Ho letto con interesse, non disgiunto da ironicamente malinconica attenzione, della riviviscenza di sentimenti e di espressioni, anche emotive, verso un problema mal-vissuto fin dal 1989: il recupero dell’antica Certosa (“il Convento”) del nostro Comune, Francavilla. Mi viene quasi di

Le Donne e la Scrittura


  Per iniziativa del Comitato della “Società Dante Alighieri” di Potenza,ben rappresentata dalla Presidente Prof. Maria Pennacchia Vertone, si è svolto in Potenza un interessante incontro su “Le Donne e la Scrittura”, che ha avuto quali protagonisti, oltre che la

La Politica è …cosa seria


In tutte le fasi preparatorie di campagne elettorali si possono verificare fatti, che, probabilmente, non esprimono consapevolezza e restano, pertanto, nella fase subliminale, cioè restano al di sotto della soglia della coscienza, nell’inconscio, determinando condizionamenti nel comportamento e nelle scelte.

Il d.d.l. CIRINNA’ e nuove prospettive.


Il d.d.l. di iniziativa parlamentare, prima firmataria la senatrice Monica Cirinna’, sta sollecitando acceso dibattito, nel parlamento e fuori, nella società civile. Esso apre prospettive, che possono incidere su valori etici, su istituti giuridici storicamente consolidati nella nostra società. Non

La memoria, valore storico di una comunità


  Nei giorni scorsi è stata presentata a Francavilla sul Sinni una pregevole raccolta di fotografie, curata con diligente accortezza dall’avvocato Vincenzo Viceconte, nel segno della memoria del nonno Vincenzo Di Nubila, che ne è stato l’autore, tra gli anni

Natale è… “Festa d’inverno”!


Le idee psicopatologiche di un certo “modernismo” non hanno più limiti e si scade nel ridicolo! Il preside dell’Istituto comprensivo “Garofani” di Rozzano, alla periferia di Milano, Marco Parma, ex candidato sindaco M5S, cancella il Natale e lo trasforma in

25 Aprile: il prezzo della libertà


Alle ore 8 del 25 Aprile 1945, attraverso la radio il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia proclamava l’insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, che, con la resa definitiva alla forze alleate del 3 maggio, decretava per

“La Grande Guerra” e le donne.


Si succedono manifestazioni, iniziative rilevanti memoriali della “Grande guerra”, tragedia e sublimazione di un popolo, quando cento anni fa l’Italia scese nella guerra, ricordata come la “guerra 15-18” (24-5-1915 / 4-11-18). Guerra, come è stato scritto, che “non ha eroi,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi