Category Archives: Francavilla: Storia e Cultura

Com’a nu suònnǝ (Come un sogno) – poesia di Filippo Di Giacomo


 Com’a nu suònnǝ Škamazzǝ škardǝlliéndǝ ‘i guagnǝniellǝ,       ‘u gruòffǝhǝ du’ puorchǝ ‘ndu furniellǝ,        Rósǝ k’abbócǝ ‘a pullǝcéllä,   u ciuccǝ ca ragliǝ daindrǝ ‘a stallǝ.  Prospǝrǝ arraggètǝ ‘nda paracéllǝ,   ca jastémǝ e mahǝdicǝ          ‘a sciorta suja bellǝ.E allu barconǝ,

FELICE DI NUBILA e la sua Basilicata


Francavilla ricorda l’ing. Felice Di Nubila, con la presentazione del suo ultimo libro: “I Lucani della Basilicata verso la Modernità tra preesistenze ed innovazioni”, nel convegno del 29 giugno, in località “Turra”.                

Bioglio: Un viaggio che rimarrà nel cuore.


Banda Musicale di Francavilla a Bioglio

Il 12 marzo scorso su questo giornale Antonio Capuano scrisse  le motivazioni del pellegrinaggio con la statua della Madonna di Pompei a Bioglio (Biella) elencando il programma del grande evento a partire dal 25 al 28 aprile 2019. Ebbene, nei

Francavilla: I sindaci dopo la proclamazione della Repubblica Italiana. 3^ Parte


villa comunale, edificio Scuole Primarie

Come abbiano detto nella seconda parte i cittadini di Francavilla sul Sinni furono chiamati alle urne per eleggere il consiglio comunale nei giorni 27 – 28 giugno 1954 in seguito all’interruzione dell’amministrazione di sinistra. Furono presentate due liste; la prima

L’ing. Felice Di Nubila ricordato dall’APVE


Per non correre il rischio di dire troppo o troppo poco, mi limiterò nel rispetto dei tempi, a tratteggiare una breve sequenza logica, cercando di ripercorrere con Voi la storia di Felice DI NUBILA personaggio complesso: poliedrico e filantropo. C’è

L’Associazione Pionieri Volontari ENI ricorda l’ing. Felice Di Nubila


GIOVEDI 21 MARZO alle ore 16,00 l’ASSOCIAZIONE PIONIERI VOLONTARI ENI in Viale  dell’Aeronautica,74 in Roma; ricorda  l’ing. Felice DI NUBILA tra i fondatori della nostra Associazione. MODERATORE: Mario RENCRICCA V. Pres. APVE INTERVENGONO: Ernesto CALLUORI – Anna Maria CURCI L’incontro

Pellegrinaggio con la Madonna di Pompei a Bioglio (Biella)


Per il grande desiderio di tanti Francavillesi residenti a Bioglio e nel biellese, ma soprattutto per l’impegno del concittadino Egidio Bernardo affezionato devoto alla Madonna di Pompei, insieme ai parrocchiani francavillesi, i parroci Don Franco Lacanna e Don Luigi Tajani è

L’emigrazione dei Francavillesi verso il biellese


Che tempi !… Dopo l’ultima guerra del 1945-48, in Italia si vivevano tempi tristi, con disagi di ogni genere, al Nord meglio, ma con una disastrosa differenza al Sud, nel totale abbandono del resto della Nazione e della sua stessa

In sintesi come era Francavilla sul Sinni


Il nostro paese non ha origini antiche come i paesi del circondario. E’ sorto infatti intorno al 1400 per opera dei monaci Certosini che costruirono la Certosa di San Nicola (‘u cummente) nel territorio donato alla Chiesa dalla moglie del

I Sindaci dopo la proclamazione della Repubblica Italiana – 2^ parte


foto tratta dal dizionario dialettale di Francavilla di Luigi Viceconte

Prima di riprendere il discorso sui Sindaci, riporto dagli appunti del compianto maestro Pangaro, la singolare seduta consiliare dell’Amministrazione Comm. G. N. Viceconte a riprova delle condizioni di arretratezza del paese. Il consigliere Armando Viceconte, giovane avvocato con idee progressiste,

Don ANTONIO GIGANTI ci ha lasciato


Con vivissimo e profondo cordoglio ci giunge la notizia della perdita di don Antonio Giganti, al quale mi hanno legato sentimenti di stima, di amicizia e di consuetudine di rapporti amicali. Sacerdote, storico, fine intellettuale, esperto di paleografia, docente di

Da Francavilla sul Sinni documenti falsi per gli Ebrei


“Per me si va nella città dolente, per me si va nell’eterno dolore, per me si va per la perduta gente. … Lasciate ogni speranza, voi ch’entrate.”   Queste parole scritte sulla porta dell’inferno che Dante ha immaginato nella sua

‘A nevere (la neviera)


Con l’arrivo dell’anno nuovo, dopo i primi giorni di  grande freddo, abbiamo avuto una copiosa nevicata  al Sud Italia. Nella società odierna le nevicate vengono considerate “calamità” belle e buone. Perché  alla luce dei fatti arrecano disagi nei trasporti e

I Sindaci dopo la proclamazione della Repubblica Italiana


Dopo la dittatura del ventennio, come ebbi modo di scrivere precedentemente, molte “camicie nere” e cittadini comuni che l’accettarono supinamente militarono nella Democrazia Cristiana. Invece, coloro i quali nutrivano sentimenti antifascisti organizzarono il Partito Comunista e Socialista e la Camera

I Sindaci prima dei Podestà. Non tutti i cittadini potevano votare.


Dal 1861, anno dell’Unità d’Italia, fu introdotta la legge comunale e provinciale piemontese del 23/10/1859 con cui i Consiglieri comunali venivano eletti dai cittadini che ne avevano titolo; mentre il Sindaco venivano nominato con decreto reale. In seguito, con il

Don Marzio Gramigna: parroco di Francavilla sul Sinni alla fine del ‘700.


Nella Chiesa di Francavilla hanno svolto la loro missione figure molto luminose di parroci: sono state guide efficaci nell’educazione dei giovani e dell’intera comunità. In questo articolo desidero riportare alla luce la figura di un sacerdote vissuto all’epoca di passaggi

Il nostro concittadino “Gesualdo Scutari” continua a regalarci soddisfazioni degne di nota.


Il 19 Ottobre scorso presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di “PURDUE”, nello Stato dell’Indiana, USA, Gesualdo ha ricevuto il premio “Rising Star” per essersi distinto in ambito didattico e della ricerca. Il premio è stato sponsorizzato e creato dai

La violenza e l’impunità nel regime fascista.


È ricorrente sulla bocca di molti che di fronte ad azione di violenza e disordine che si verificano quotidianamente, dovrebbe ritornare Mussolini per far rispettare la legge. È una pia illusione secondo me da quello che ho studiato in Storia

Il manoscritto di Crisci va battuto a macchina. Ci è stato segnalato.


Crisci Policarpo fu un nostro concittadino abitante in una frazione di montagna, di professione coltivatore diretto. Ho avuto modo di conoscerlo in occasione delle campagne elettorali degli anni ’70 in poi . Era un contadino politicizzato, militava nel Partito Socialista.

Dai ricordi di Antonio De Minco: “sociologia: gli effetti delle componenti della realtà”.

and

Su questo blog abbiamo pubblicato e commentato a “pillole” i ricordi di Francavilla e del nostro compianto De Minco con lo scopo di far conoscere la realtà del nostro paese degli anni ’30 ’40 ’50 facendo un confronto con le

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi