Credenze popolari

Carlo_Levi_1In passato la Basilicata è stata considerata una terra privilegiata per le ricerche etnologiche ed antropologiche. Larghi strati sociali della popolazione lucana viveva ancora negli anni ’50 del XX secolo un regime arcaico di esistenza. La precarietà della vita, l’incertezza delle prospettive concernenti il futuro, la pressione esercitata sugli individui da parte di forze naturali e sociali non controllabili, la carenza di forme di assistenza sociale, un’economia agricola arretrata, l’assenza di strumenti efficaci con cui fronteggiare i momenti critici dell’esistenza costituivano condizioni che permettevano il mantenimento di antiche pratiche magiche. Dopo la pubblicazione del Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi nel 1945 e il conseguente incontro con Levi, Ernesto De Martino (1908-1965), storico delle religioni, antropologo, etnologo, studioso del folklore e della religione popolare, passò in Basilicata lunghi periodi, indagando, osservando e riportando tutto ciò che era legato ad aspetti magici e superstiziosi e attraverso questa sua esperienza elaborò una delle teorie più convincenti sul fenomeno magico nel saggio pubblicato nel 1959Sud e Magia“.

De Martino, che condusse la sua ricerca etnologica tra il 1952 e 1956, non fu mai a Gallicchio, ma in molti paesi vicini come Stigliano, Viggiano, Marsico Vetere, Gorgoglione, Roccanova, Colobraro, Senise, Montemurro, S. Arcangelo, ecc. .

Ernesto De Martino
Ernesto De Martino

La maggior parte delle pratiche magiche indagate da De Martino sono oggi un lontano ricordo: i filtri d’amore con il sangue catameliale che le donne preparavano per attrarre a sè l’amato e staccarlo dalla rivale; gli spilli, le falci, le forbici, nascosti sotto il letto degli sposi la prima notte di nozze e nelle culle dei neonati per preservarli dal malocchio; l’armamentario di formule e riti per guarire malattie come il cosiddetto male dell’ arco, l’itterizia, il mal di pancia, le verruche; i vermi dell’intestino ecc…

 

 

 

Fonte: http://www.dizionariogallic.altervista.org/credenze/credenze_popolari2.htm

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi