‘U Maškarónǝ (Il Totem)

‘U Maškarónǝ

85080852-638x300

‘U siéndǝsǝ ’i sunè

annunghǝ vèjǝ

a tuttǝ hórǝ.

Tǝ rǝvegliǝ pur’a nottǝ.

Amikǝ’nzǝparabbǝhǝ,

Maškarónǝ

di’ juornǝ nuostǝ.

E ‘ndreccǝ dǝskursǝ

‘nda nu muhǝniéllǝ

dǝ hénghǝ dǝvärsǝ

d’accussì arriékkiǝsǝ

kafòrkiǝ amǝrùsǝ

rǝkiéstǝ d’ajutǝ

dǝ ki s’é pǝrdutǝ.

E c’è ki sa’ rirǝ…

Ki kiangǝ davérǝ

e sa’ pigliǝ k’a šortä.

ki ‘u gusǝ pǝ findǝ

e sǝ ‘nzippǝ ‘na recchiä;

K’u kiudǝ dǝ skattǝ

pǝkké vè dǝ pressǝ…

Ki parlǝ co’ Ddijǝ

e li pǝkkètǝ cunfessǝ.

.

f.digiacomo©gennaio2016

Filippo Di Giacomo
Filippo Di Giacomo

Il Totem

Lo senti trillare

ovunque tu vada

a tutte l’ore.

Ti sveglia anche di notte.

Amico inseparabile,

Totem

dei giorni nostri.

E intreccia discorsi

nel vortice

di lingue diverse,

così ascolti

tresche amorose

richieste d’aiuto

di chi s’è perduto.

E c’è chi sorride…

Chi piange davvero

e impreca la sorte;

chi lo usa per finta

e si tappa un orecchio;

chi lo chiude di scatto

perché va di fretta…

Chi è connesso con Dio

e i peccati confessa.

u4z6r

f.digiacomo©gennaio2016

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi