Raškatiell

Raškatiell

Quanti ricordi

Vivi nel piatto caldo

Di’ raškatiell .

-Mia madre, mai stanca,

Impastava farina

(Gino Costanza)

Filippo Di Giacomo. (Commento agli haiku e ai tanka di Gino Costanza)

FILIPPO DI GIACOMO

 

Commento :

In una vivanda c’è tutta la nostra storia, la nostra vita. E questa la rende più gustosa e condita di amore infinito per le persone care che ci illudiamo dialoghino ancora con noi dall’Aldilà e ci incoraggiano come una volta:

Mangia bene di mamma, sono tanto buoni.”

E a me che da bambino i raškatiell non piacevano affatto, ora ne assaggio qualcuno per risentire l’odore di pasta fresca che proveniva dalle mani benedette di mia madre.

Ah, l’animo sensibile dei poeti come te che riescono a trasmetterci tutto il calore e l’emozione racchiusi in un gesto (impastava farina) di grande umanità: Grazie C. Gino!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi