Mille scienziati contro il riscaldamento globale

Più di 1.000 scienziati in tutto il mondo si sono incatenati alle porte delle banche favorevoli al petrolio, hanno bloccato i ponti e hanno occupato i gradini degli edifici governativi mercoledì per inviare un messaggio urgente alla comunità internazionale: la crisi ecologica sta accelerando, e solo un “rivoluzione climatica” basterà per scongiurare la catastrofe.

“I leader mondiali stanno ancora espandendo l’industria dei combustibili fossili il più velocemente possibile, ma questo è folle”.

Quella che gli organizzatori hanno descritto come “la più grande campagna mondiale di disobbedienza civile guidata da scienziati” è iniziata pochi giorni dopo che l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) ha pubblicato il suo ultimo rapporto che descrive in dettaglio il triste stato degli sforzi per limitare il riscaldamento globale a 1,5°C di fine secolo, obiettivo fissato dall’accordo di Parigi.”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi