XV^ Festival Tulipani di Seta Nera

Roma dal 5 all’8 giugno – Cinema Moderno – Nella Giuria Varietà anche il critico lucano Armando Lostaglio

Armando Lostaglio

Temi forti e di impatto sociale come i diritti dell’uomo, la libertà di vivere le differenze, la solitudine e l’eutanasia, periferie e razzismo sono al centro di Tulipani di seta nera, XV^ edizione del Festival della Cinematografia Sociale promosso da “Università Cerca Lavoro” con Rai Cinema e Rai per il Sociale. Il FilmFestival si terrà in The Space Cinema Moderno di Roma dal 5 all’8 maggio. “Una gara sulle idee – ha così definito l’evento il presidente del festival Diego Righini – fedele all’obiettivo di incidere sui cambiamenti sociali in corso. Ciò che è accaduto in questi ultimi mesi non può non richiamarci a questo impegno civile di tenere il focus sui diritti dell’uomo a livello mondiale.”

I vincitori saranno premiati nel corso del Gran Galà presentato da Lorena Bianchetti, che andrà in onda il 27 giugno su Rai2. Nel cast delle opere in finale, spiccano anche volti noti del piccolo e grande schermo, come Leo Gullotta protagonista del corto ‘Vecchio’, Massimo Dapporto che recita in ‘Pappo e Bucco’, la cantautrice Elisa protagonista del videoclip ‘Seta’, mentre tra gli autori delle opere fuori concorso figurano Fabrizio Moro regista di ‘Ghiaccio’ e per il social clip ‘Propaganda’ Fabri Fibra, Colapesce e Dimartino. Personalità conosciute dal grande pubblico anche nelle giurie: dalle cantautrici Grazia Di Michele e Mariella Nava alla scrittrice Catena Fiorello all’attrice Angelica Massera. La Giuria Varietà, presieduta da Cristina Priarone (Presidente nazionale delle Film Commission) è composta dai critici e docenti di cinema: Catello Masullo, Franco Mariotti, Paola Dei, Massimo Nardin, Armando Lostaglio e Paola Dalla Torre.

 

Realizzato dall’Associazione di promozione sociale Università Cerca Lavoro, su idea di Paola Tassone, il festival ‘TULIPANI di Seta Nera’ promuove le proposte di autori italiani ed esteri su temi sociali. “Attraverso le immagini – sostiene Paola Tassone – si intende rappresentare non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza stessa della diversità e della fragilità, delle persone e dei luoghi, valorizzandone i molteplici aspetti ed esprimendoli attraverso l’arte cinematografica, che da sempre ha dato voce alle lotte per l’ecologia e l’emarginazione, con pensieri, opinioni e sentimenti.   

                                           

“E’ importante veicolare messaggi sociali”, sottolinea Grazia Di Michele nelle vesti di direttrice della sezione social clip, che assieme alle altre cantautrici Mariella Nava e Rossana Casale sarà protagonista di un evento musicale il 6 maggio per il festival, durante il quale saranno proposti brani dell’album ‘Trialogo’ che hanno inciso insieme. Partners istituzionali e culturali della manifestazione sono il Ministero della Cultura, il Ministero della Transizione Ecologica, Rai Cinema e Rai Sociale, la Regione Lazio, Roma Lazio Film Commission, Anac, Ordine degli Psicologi del Lazio, Amnil, Asvis, Inail, Enit, Ens e Fondazione Univerde.  Alcuni film del Tulipani di Seta Nera saranno proposti anche in Basilicata nela Mostra CinEtica promossa dal CineClub De Sica – Cinit.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi