Il ricordo di Guido Bodrato di Peppino Molinari.

La morte di Guido Bodrato ci addolora! Una delle menti più lucide del cattolicesimo democratico, una bella testimonianza di fedeltà agli ideali democratici cristiani.

Fiero custode di valori e di una passione per la politica che non si è mai spenta. Capace di adattare la profondità dei pensieri e delle riflessioni alla modernità degli strumenti di comunicazione.

Su Twitter e su Facebook era un punto di riferimento. Aveva autorevolezza e capacità di farsi ascoltare e leggere pur essendo stato spesso in minoranza nel partito, lui figura eminente della sinistra democristiana.

Negli ultimi anni è stato un faro per i popolari. Venne in Basilicata a Potenza invitato da me e lo ricordo in particolare per una bellissima iniziativa il 30 ottobre 1984 per la presentazione del libro “Aldo Moro:il momento e la storia “ curato dal sottoscritto, Antonio Colasurdo e Enrico Marchese.

Intervennero anche Emilio Colombo, Giuseppe Giacovazzo e Giampaolo D’Andrea.

Fu una serata indimenticabile e Guido Bodrato tenne un discorso lucido, puntuale ed affascinante sulla figura politica di Aldo Moro.

Ci mancherà…

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi