Sottoscritto il protocollo per la realizzazione di una fattoria social

 

…È il primo passo di un importante progetto di integrazione sociale per il nostro paese e per il territorio…”

 È stato siglato lunedì sera a Senise, nel corso di un convegno sullo spettro autistico, il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale di Chiaromonte e la fondazione “Stella Maris Mediterraneo” per l’attività di fattoria sociale e altre attività socio-sanitarie, da svolgersi presso l’ex podere dimostrativo della cattedra di agricoltura.

L’anno scorso, infatti, proprio di questi tempi, il Comune di Chiaromonte, di concerto con la Direzione Regionale Puglia e Basilicata dell’Agenzia e il Mibact Basilicata, nell’ambito del federalismo demaniale culturale, aveva sottoscritto un accordo che definiva strategie e obiettivi di tutela, nonché valorizzazione dell’immobile situato in contrada Giardini del Vescovo il quale ha un notevole interesse dal punto di vista storico, artistico e archeologico.

La fattoria sociale, ha come obiettivo il coinvolgimento di persone disagiate o in condizione di emarginazione sociale, in esperienze di rieducazione funzionale e di lavoro e comprende le attività di ortoterapia, ippoterapia, laboratori didattici, un centro di ricerca sulla biodiversità e un orto sociale per mense sanitarie e scolastiche.

È il primo passo di un importante progetto di integrazione sociale per il nostro paese e per il territorio- ha dichiarato la sindaca Valentina Viola– infatti, l’importanza terapeutica dell’agricoltura sociale è riconosciuta a livello scientifico e permetterà di dare seguito al progetto sanitario già avviato a Chiaromonte aiutando le famiglie che vivono un disagio a meglio sostenere tale situazione. La multidisciplinarietà del progetto,infatti, farà da raccordo tra la naturale vocazione agricola dell’area Senisese- Pollino ed i servizi socio-sanitari presenti, ma soprattutto, con i centri del “Polo del sorriso” ovvero, il DCA, il CRA, la RSA ed il centro per l’autismo di prossima apertura”.  

Chiaromonte 14 dicembre 2016

L’addetto stampa

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi