Francavilla: “Scelta Comune” chiede Consiglio Comunale per Ufficio Postale

Eppur si muove? Così avevamo aperto, con un pizzico di ottimismo, l’ultima nota pubblicata.
Invece non si muove niente!


Il comunicato congiunto, di Poste italiane e amministrazione comunale, ci racconta di un nulla di fatto.
Una videoconferenza alla quale non ci è stato permesso di partecipare, svolta chissà dove, chissà quando, chissà come, non ci sembra il modo giusto di provare a risolvere dei problemi.
Era già molto chiara a tutti la posizione di Poste Italiane, ma QUAL E’ LA POSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE, sull’argomento?
Ci sono o non ci sono dei disagi al nostro ufficio postale?
Siamo convinti o non siamo convinti che si possano trovare soluzioni per migliorare sia il servizio per gli utenti che le condizioni lavorative dello staff dei dipendenti?


Sulla base di queste domande chiederemo la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario per una presa di posizione politica sulla necessità:
DI AMPLIARE O TROVARE UN’ALTRA COLLOCAZIONE ALL’UFFICIO POSTALE
DI ATTIVARE L’ORARIO POMERIDIANO DUE GIORNI ALLA SETTIMANA.
Siamo consapevoli che la decisione ultima è di POSTE ITALIANE, ma siamo altrettanto convinti che una posizione ufficiale di tutto il Consiglio Comunale, oltretutto condivisa dalla stragrande maggioranza dei cittadini, possa portare alla soluzione concreta delle problematiche riguardanti l’ufficio postale di Francavilla.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi