Medinlucania in piena attività: nei giorni scorsi incontro a Matera con Follia di Volt, il 28 novembre evento a Bruxelles con delle giovani eccellenze lucane e altre personalità

Basilicata al centro del Mediterraneo, Mezzogiorno, Pnrr e giovani, sono questi i temi principali di cui si sta occupando Medinlucania nelle ultime settimane.

Venerdì scorso le quattro tematiche sono state discusse a Matera durante un interessante e approfondito incontro tra il presidente di Medinlucania Dino Nicolia e il coordinatore regionale del movimento Volt-Basilicata Eustachio Follia.

Il 28 novembre saranno esaminate presso il Parlamento europeo nel corso del terzo evento su Rocco Scotellaro organizzato dall’associazione lucana a Bruxelles.

Durante l’appuntamento nella capitale europea un’attenzione particolare sarà dedicata ai giovani lucani che lasciano la Basilicata e si trasferiscono in altre regioni italiane e all’estero.

Pertanto, tra i vari relatori ci saranno gli interventi di due giovani ricercatori lucani under 30 che porteranno la loro testimonianza e racconteranno gli studi che stanno facendo in varie realtà dell’Europa su queste tematiche.

Tra le questioni che verranno messe a fuoco a Bruxelles si approfondirà la notizia degli ultimi giorni sul numero di lucani iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) che cresce giorno per giorno e coinvolge sempre di più giovani formati e qualificati che si trasferiscono all’estero.

Infatti, va detto che al 31 dicembre 2022 sono 141.518 i lucani iscritti all’Aire, più 139.792 persone rispetto all’anno precedente. Un incremento di 1.726 unità su una popolazione residente in Basilicata scesa a 536.659 unità. A lasciare la Basilicata sono per la maggior parte i giovani. Di cui circa il 26% laureati. Inoltre, il dato più preoccupante è rappresentato dalla mancanza di rientri o di nuovi arrivi. Ciò sta avvenendo in alcune regioni, tra cui la Campania, la Puglia e la Sicilia, ma non in Basilicata.

Dino Nicolia, presidente di Medinlucania, e Eustachio Follia, coordinatore regionale di Volt-Basilicata.

Su questo spinoso tema, sulle sinergie, le complementarietà e le opportunità per la Basilicata e il Mezzogiorno e su tutti gli altri argomenti, si svilupperà il dibattito del 28 novembre a Bruxelles che vedrà impegnate personalità di primo piano del mondo della politica, dell’associazionismo e dell’imprenditoria lucani e del Sud Italia.

Tra qualche giorno Medinlucania comunicherà il programma dettagliato dell’evento e l’elenco di tutti i relatori.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi