Per Aylan

Per Aylan

download

Piccolo angelo caduto,

riverso a terra, sotto un cielo assente, scrivo a te.

A te che acqua salmastra lambisce la fronte,

sotto le guance ruvida sabbia,

non fiori, non un caldo palmo di mano.

Sembri riposare, composto,

le scarpette ancora indosso,

le onde ti lambiscono piano.

Migliaia di sguardi su di te, adesso,

ma nessuna mano amica.

Nessuna mano amica quando tutti, intorno a te, urlavano,

nella notte.

Nessuna mano amica quando sognavi i giorni a venire.

Guanti bianchi ora ti sollevano piano,

nessuna impronta rimane sulla sabbia.

Vola, vola, piccolo Aylan,

vola più in alto che puoi, vola lontano,

lontano dalla sabbia,

lontano dalla guerra,

dalla nostra indifferenza,

che non puoi capire.

Vola, Aylan.

Claudia Fortunato
Claudia Fortunato

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi