Concluso con successo il Primo DocuFestival dedicato ai Piccoli Comuni d’Italia

Promosso da BweBTv con CineClub “De Sica” – Cinit

Con numeri di altissima evidenza e superiore ad ogni aspettativa, si è concluso il Primo DocuFestival dei Piccoli Borghi d’Italia, promosso da BweBTV in collaborazione con CineClub “Vittorio De Sica” – Cinit. I Giurati votanti sono stati 10.265; i Ticket staccati 19.994 con una Audience sociale di ben 772.295 ed hanno determinato vincente il documentario su Castelfranco Veneto (Treviso); secondo classificato Manfredonia (Foggia) e terzo San Martino in Badia (Bolzano).

Al primo classificato, BweB consegnerà 2.000 euro per l’acquisto di attrezzature per la proiezione e la diffusione di contenuti audiovisivi; Manfredonia, si vedrà corrispondere 1.200 euro per la realizzazione di cinque audioguide professionali in lingua italiana diffuse sulla piattaforma FLICO; il terzo premio destinato al comune di San Martino in Badia, consiste in un contributo di 500 euro per l’utilizzo di servizi di comunicazione istituzionale afferenti alla piattaforma Comune.News. “Obiettivo raggiunto: Castelfranco Veneto ha vinto la prima edizione del Festival dei Piccoli Borghi D’Italia, in un momento così particolare – commenta il sindaco Stefano Marcon – soprattutto per la numerosa partecipazione al voto perché ancora una volta abbiamo saputo dare prova di essere Comunità.”

I venti migliori documentari dell’ultima stagione della nota trasmissione “Piccola Grande Italia” (una per ogni regione) sono stati riproposti su tutte le principali piattaforme video e social, coinvolgendo un così elevato numero di spettatori.

La Basilicata è stata rappresentata dal borgo di Forenza.

“Un documentario al giorno per venti giorni, dal 29 marzo al 17 aprile, e un solo voto a testa – spiega con soddisfazione Gerardo Graziano, ideatore dell’iniziativa – sono queste le regole del nostro DocuFestival nazionale il cui concorso ha avuto la prerogativa di promuovere le bellezze dei piccoli borghi e dei territori meno conosciuti.”

Nel nostro Paese i piccoli Comuni rappresentano una ossatura di bellezza impareggiabile con il quasi 70% delle municipalità italiane: 5.522 sono infatti i paesi con meno di 5.000 abitanti. “Il fine del DocuFestival è quello di riappropriarsi del nostre bellezze in questo tempo sospeso – aggiunge Armando Lostaglio del CineClub “De Sica – tempo che non venga sprecato, bensì riconquistato verso la cultura che esprimono i borghi.”

“Nel corso di questa quarantena da Covid-19 – conclude Graziano – ci è sembrato giusto portare nelle case degli italiani squarci di bellezza e serenità. L’idea ha avuto successo e ora siamo orgogliosi di poter contribuire al sostegno dei Comuni vittoriosi consegnando ai rispettivi sindaci i premi in palio”.

A.L. Comunicazione “De Sica” Atella, 22.4.2020

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi