Lauria perde mons. Antonio Cantisani, arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace.

Nato a Lauria il 1926 e autore di numerose pubblicazioni

E’ morto mons. Antonio Cantisani. Nato a Lauria il 2 novembre 1926 è stato ordinato presbitero il 16 giugno 1949. Eletto alla sede arcivescovile di Rossano il 18 novembre 1971 ed ordinato vescovo il 27 dicembre 1971 per, poi, essere nominato a Cariati il 7 aprile 1979. Il 31 luglio 1980 Papa Giovanni Paolo II lo trasferisce all’arcidiocesi di Catanzaro e lo nomina anche vescovo di Squillace. È stato l’ultimo vescovo di Squillace, la cui diocesi è stata unita a quella di Catanzaro. È stato poi nominato arcivescovo di Catanzaro-Squillace. Il 31 gennaio 2003 il papa accetta le sue dimissioni per raggiunti limiti di età e mantiene il titolo di arcivescovo emerito.

Lauria

Questo il suo motto episcopale: “Evangelizo vobis gaudium magnum“.

Dal 1985 al 1990 è stato presidente della Commissione episcopale per le migrazioni della Conferenza episcopale italiana ed è stato poi confermato nell’incarico fino al 1995, quando è diventato presidente della Conferenza episcopale calabra. Nel 1990 è stato nominato anche consultore del Pontificio consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti. E’ stato autore di innumerevoli pubblicazioni di taglio teologico, storico e spirituale, le ultime dedicate all’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace.

Le esequie domani, alle 17, presiedute dall’Arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, Mons. Vincenzo Bertolone, si terranno nella Basilica dell’Immacolata a Catanzaro. La camera ardente sarà, allestita a partire da oggi alle ore 12.30, presso il seminario in via dell’Arcivescovado.

Fonte: https://www.catanzaroinforma.it/cronaca/2021/07/01/morto-mons-antonio-cantisani-arcivescovo-emerito-di-catanzaro-squillace/207003/

“Oggi ci lascia Mons. Antonio Cantisani, un padre, un maestro, un vero pastore e servitore della verità.. grazie Eccellenza per quanto ci ha insegnato, speriamo di poter accogliere la sua eredità spirituale di fedele e gioioso servitore di Cristo e della Chiesa! Preghi per noi dal cielo.. specialmente per noi sacerdoti della sua Lauria!”.

Questo il contenuto di un post pubblicato su facebook da Don Luciano Labanca

*****

mons. Antonio Cantisani

il senatore Gianni Pittella su Facebook lo ricorda così:

Oggi si spegne un grande lauriota ma soprattutto un grande pastore e testimone di fede e di progresso, il vescovo emerito Antonio Cantisani. Ne ho un vivido ricordo familiare, data l’amicizia con mio padre, poi ereditata da me. Soprattutto ne ho un ricordo spirituale e morale, la sua parola sulla povertà della Chiesa, sul sostegno agli ultimi, cittadini o migranti. Come scrisse una volta, Chiesa povera significa Chiesa libera, senza compromessi col potere, al servizio di chi non ha voce. Il suo insegnamento, per me credente ma fiero laico, resterà per sempre e così nell’animo dei lucani e dei calabresi e di quanti l’hanno conosciuto.

*****

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi