Settimana Internazionale Medicea

Anche tracce lucana fra gli Eventi culturali nel cuore di Firenze

Nei prestigiosi spazi culturali e istituzionali della Citta dei Medici, si svolgerà dal 13 al 18 giugno, la Settimana Internazionale Medicea, con un programma ricco di eventi organizzato dall’Accademia Internazionale Medicea. Il Rettore Michele Coppola così avvalora l’evento fiorentino:

«L’Accademia, fondata nel capoluogo toscano nel 1976, è protagonista di cultura e di saperi. La civiltà di una nazione non si dovrebbe misurare solo sul PIL: Benedetto Croce parlava di estetica ma anche di utilità e, pur riconoscendo il valore dell’economia, intravvede anche altri parametri culturali che contano; e soprattutto considerare come lo stato ed i suoi cittadini si preoccupino delle fasce più deboli: bambini, persone anziane e con disabilità».

Presenze lucane si rintracciano nel cospicuo programma, a partire dalla proiezione del cortometraggio Il tesoro di Monticchio che ebbe la prima alla Mostra di Venezia lo scorso anno, girato a Monticchio dal regista astigiano di origine lucana Giuseppe Varlotta, durante la scorsa edizione del MonticchioCineLaghi (XXVIII Mostra CinEtica) promossa da CineClub De Sica-Cinit, ProLoco Monticchio e il sostegno del Parco Naturale del Vulture e Regione Basilicata.

Protagonista del corto è l’adolescente Nicolò Amos Varlotta (figlio del regista) il quale verrà premiato nella serata conclusiva con la Medaglia Laurenziana. Sempre lucano è il riconoscimento della Accademia Medicea al giornalista e critico Armando Lostaglio, con il conferimento in Palazzo Vecchio della Pergamena del Senato Accademico e la collaborazione con la Deputazione di Siena presieduta dal dr. Michele Viscardi.

Alle celebrazioni è stato invitato anche il Presidente della Giunta regionale di Basilicata Gen. Vito Bardi.

L’Accademia Medicea è dunque parte attiva del ricco tessuto culturale cittadino, contribuendo a fare di Firenze crocevia di letterati, musicisti, registi, uomini di scienza e “uomini utili” nel significato umanistico del termine, come sottolinea il Rettore Coppola.

Su queste direttive si incunea la Settimana Medicea promossa dalla Accademia, che riunisce eventi diversi, con la mission di far dialogare attori di diverse discipline, anche di Paesi stranieri. Per la prima volta, la manifestazione dell’Accademia durerà una settimana, con un ricco calendario di manifestazioni che coinvolgeranno alcuni punti della Città dei Medici. Si comincia lunedì 13 giugno presso la Sala Polifunzionale della Foresteria dell’Esercito, con la presentazione del libro I Diavoli Neri, del Generale di Divisione Paolo Riccò in cui si rievocano i giorni difficili della Missione IBIS e della battaglia del Pastificio, a Mogadiscio, che coinvolse la Brigata “Folgore” nel luglio del 1993. Mostre d’arte e Cinema si alterneranno durante la Settimana Medicea. Palazzo Guicciardini ospiterà un incontro del Consiglio Accademico con interlocutori culturali cittadini al fine di coinvolgere la storia cittadina. Il giorno 15 giugno si terrà la collettiva tra artisti romani capitanati dalla Dottoressa Rossotti ed artisti fiorentini guidati dal Prof. Napoli il quale, avendo una lunga tradizione di mostre collettive, è stato l’ideatore ed il motore pulsante della manifestazione. Il tema del mito sarà oggetto di approfondimento da parte del Prof. Napoli, della Dottoressa Rossotti e del Rettore Coppola.

Armando Lostaglio

Infine, sabato 18 giugno, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio si terrà la cerimonia conclusiva con il conferimento del Premio “Lorenzo il Magnifico”: ospite d’onore, il Professor FranciscoJavier Benedicto Ruiz responsabile dei programmi di navigazione dell’ESA, che interverrà con una lectio magistralis sui nuovi confini in materia di esplorazione del cosmo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi