Tre anni di pandemia, ma tre anni di riflessione e di tempo impegnato a scrivere poesie.

Teatro G. Verdi Salerno
Teatro Verdi Salerno

Come sono lunghe e monotone queste giornate, quell’armonia tra tante occupazioni, sole, amiche, passeggiate che rendevano la vita quotidiana un rifluire sereno, sono un’ eco lontano.

Quei giorni risuonano al cuore con ritmo di note leggere e armoniose,  ma purtroppo si vive nel presente. Si accende la televisione la notizia è sempre la stessa, positività, morti, giorno per giorno è una specie di un lavaggio del cervello, poveri noi!!! Il vuoto, la solitudine viene segnata solo dal male, e noi tutti siamo alla ricerca di uno spiraglio di sollievo. I bellissimi programmi che davano tono alla giornata e alle settimane sono ormai finiti nel nulla.

Il Covid 19 ci ha portato all’isolamento che non ci fa altro che pensare e riflettere. Era bello viaggiare, la partenza e la meta costituivano e costruiscono nell’animo allegria e spensieratezza, ma oggi ciò non è possibile, la nostra mente può solo ricordare le bellezze della natura, l’incanto del mare, della montagna, le opere d’arte, e loro, come un ricordo lontano, passano davanti ai nostri occhi regalandoci un panorama vario ma distante.

Giovanna Saporito

La mente insegue con ansia le immagini alla ricerca di note melodiose, e  desidera riempire l’anima. L’entusiasmo manca, e le restrizioni utili per prevenire la diffusione del contagio (si vieta lo spostamento tra regioni e stati) allontanano il desiderio di conoscenza.  Ma il richiamo delle città è forte, e il mio viso si illumina all’improvviso e un pensiero mi prende, un pensiero ricco di sfumature, un pensiero  spontaneo, una finestra della mia anima si apre su tanti panorami.

E’ bello viaggiare, dove e come non importa, l’importante è scoprire luoghi sempre nuovi e interessanti.  Tanta è la nostalgia! A volte prende uno stato di avvilimento, di sconforto ma bisogna resistere, combattere mai arrendersi.

Giovanna Saporito
Giovanna Saporito

Ed io ho trovato un punto d’appoggio, ho sconfitto questo stato di inerzia mi sono persa in un sogno che è stato capace di farmi ritrovare l’entusiasmo ormai perso. Ho messo insieme tante emozioni, ho chiuso gli occhi e mi sono ritrovata a frugare nelle mie esperienze di cittadina attenta e osservatrice, mi sono ritrovata a passeggiare, a camminare per la città di Salerno, a riempire i polmoni di aria pura e gli occhi di bellezza. Il tutto mi ha riempita di slancio e di una nuova energia. Mi sono immersa in pensieri, immagini, ho cercato parole e parole,  consultato libri, e il mio sguardo in equilibrio si è soffermato, si è aggrappato ad ogni cosa facendomi riscoprire la speranza e la luce.

La mia mente a braccetto con la mia fantasia ha intrapreso un meraviglioso viaggio.

Qui a Salerno si vive proprio bene, vita tranquilla e serena a contatto con tante persone, luoghi, edifici antichi, chiese e parchi, i suoi rioni, le luci, il suo mare. Qui l’orizzonte della conoscenza diventa sempre più vasto e più vario.

Sono riuscita a costruire un percorso in versi che parlano di natura e fede, che parlano di Salerno e delle sue bellezze. Ho scritto un libro particolare utilizzando un linguaggio nuovo, un metodo diverso per un rilanciare turistico territoriale. “POESIA E PROSA DI UNO SGUARDO INNAMORATO” ecco il titolo, una raccolta di 700 pagine divisa in sei libri: LE LUCI, IL MARE, SALERNO ANTICA, LA NATURA SALERNITANA, LA FEDE E LE CHIESE, LA ZONA IRNO E PER SAPERNE DI PIU’.

Salerno

Poiché ritengo che Salerno è un luogo dotato di pregevoli bellezze naturali, e fornito di interessanti testimonianze storiche, artistiche e religiose non potevo tacere. E utilizzando versi e pensieri semplici ho dato vita alle mie composizioni.

“Nei componimenti il mio sguardo è come le farfalle che accarezzano i petali di fiori in una luce chiara“, “il mio sguardo svolazza tra i gabbiani che danno armonia al paesaggio, il mio sguardo si perde tra la brezza del mare,  e lo sciabordio delle onde mentre accarezzano i pensieri.” Salerno è un vero incanto.“

Su venite con me a visitare Salerno virtualmente. E non mi resta che augurarvi buona passeggiata.

Giovanna Saporito

OPERE D’ARTE

Per gli occhi

una meta sognata

le meraviglie.

Gli appesi teatrini

i pupazzi equilibristi

incastonati nel fruscio del vento

come impazziti entrano nei pensieri

… e migliorano la visione del mondo.

I cuori

divorano le luminarie

affamate di sguardi

spasmi piacevoli nella città ridipinta

e nella quotidianità

un miracolo spruzzante di gioia.

Nell’illuminata passeggiata

grande è il piacere del momento

attimi infiniti

sotto i fasci di luci

è facile spogliarsi da incertezze e dubbi

i capolavori vestono a festa la città

… e si lasciano liberi nelle anime in pena

luce negli occhi,

si rischiarano le ombre.

E  raggianti,

gli spiriti lucenti

nell’aria si abbandonano

allegria e felicità,

temporale d’estate, lampi

gli occhi sprofondano in ricami di fiori.

SALERNO SI ILLUMINA

 

Quando tramonta il sole

quante luci si vedono brillare

si vedono ondeggiar d’oro le vie

si accendono le luminarie per i viali

Salerno si illumina di chiarori scintillanti

Salerno si cinge di sparsi vividi riflessi

di colori esplodenti

che rinvigoriscono corpioe mente

Il cielo e la città lampeggiano

magia è lo scintillio

lustreggiante l’aria,

gioia tira fuori.

Occhi  curiosi e attenti

tanto è lo stupore

per la polvere luccicante

che schizza di piacere.

Le stelline nel ciel nascenti

e i fulgidi bagliori ai cuori

letizia e gioia trasmettono

lontano corre la mente

felici ci si sente di essere al mondo.

ovunque mille colori e luci 

ondeggiano e s’arrampica e nell’aria scintillando si disseminano

avvolgono e spandono profumi e fiori

l’anima attanagliano  le fosforescenze varie richiamano l’attenzione

della festosa gente

curiosa della moderna arte.

Gli occhi si confondono e si immergono

nello sfolgorio dell’arte nuova

e come le navi sciolgono gli ormeggi e salpano

così le luci

fanno spiegar le ali ai sogni

… e volano in alto, si perdono nella scia delle orme lucenti

delle luminarie che ondeggiano per le vie.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi