Joe’s Blues Festival IX edizione

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

SAN MARTINO IN PENSILIS (Cb) – Il 2 e 3 agosto prossimi a San Martino in Pensilis (Campobasso) prende corpo la nona edizione del Joe’s Blues Festival.

“Sarà una grande festa del Blues, in una formula originale – in memoria di Lino Musacchio – con il coinvolgimento di Band da diverse regioni e con iniziative collaterali di solidarietà e di cultura come Cinema ed arte”

dichiara Giancarlo Graziaplena, anima viva dell’organizzazione.                     

Armando Lostaglio

In collaborazione con l’Estate Sammartinese del Comune di San Martino in Pensilis, porta il proprio contributo artistico anche l’Associazione Musicale “Blue Cat Blues” di Potenza diretta da Donato Corbo e Rosario Claps che promuove in giugno a Matera da diversi anni South Italy Blues Connection.

Un programma articolato che si introduce Venerdì 2 agosto, alle ore 17:00, presso l’azienda Agricola Parco dei buoi – c/da Piane di Larino – con momenti di particolare interesse tra note Blues, gesti di condivisione e testimonianze sul mondo del lavoro e dell’integrazione.                                   

Seguirà alle 21:30 il concerto di Pasquale Aprile Band e Martino Palmisano & Complanare Blues Band sul palco centrale della manifestazione in Largo Trinità.  Sabato 3 Agosto 2019 presso la sede storica della società operaia della cittadina molisana alle ore 17 presentazione e proiezione del documentario di Armando Lostaglio “Cinema & Blues” con interventi dell’autore e di Donato Corbo che ha curato le storie di Blues mentre alle ore 21.30 sarà la volta di Sound Zero, Three Steps, Mike Sponza CROSSROAD. Grande musica in piazza per un coinvolgimento collettivo che, come nelle precedenti edizioni, prevede la presenza di appassionati e turisti anche dalle vicine regioni. 

San Martino in Pensilis (Campobasso)

                                                                                                 

“Il nostro – conclude Graziaplena – è un paese che ispira grandi entusiasmi, generosità, slanci di umanità che il Blues sa da sempre contagiare. Un paese sentimentale ed accogliente, che non può rassegnarsi alle ragioni dell’egoismo e continuare a chiudersi, mentre nostri simili si dimenano nel bel mezzo del crocevia del mondo.”

Sta in questo la forza della due giorni a San Martino in Pensilis, nel segno della musica Blues e delle ragioni che la ispirano.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi