Poste Italiane: Un anno di Covid – parla il Responsabile di GO Filiale di Potenza Francesco G. Martoccia

Potenza, 17 marzo 2021– nell’anno della pandemia Poste Italiane non solo è rimasta al fianco dei cittadini ma ha anche messo in campo una serie di iniziative garantendo senza sosta anche nella provincia di Potenza i servizi essenziali. La presenza dell’Azienda a sostegno dei territori e dei cittadini e lo sforzo profuso in questi 365 giorni sono stati spiegati dal Condirettore Generale Giuseppe Lasco:

“Per noi l’Italia è sempre stata zona bianca, i nostri portalettere e i nostri uffici postali sono stati sempre in prima linea”.

Attualmente sono operativi 135 uffici su 135 e 101 ATM Postamat sono a disposizione dei cittadini. A raccontarci questi dati è Francesco Giuseppe Martoccia, Responsabile Gestione Operativa Potenza.

“Sono state messe in campo tutte le misure per un accesso sicuro negli Uffici Postali della provincia di Potenza. Sono stati installati degli stalli esterni e delle strisce di segnalazione nelle aree esterne di alcuni uffici di proprietà di Poste. E’ stato predisposto un sistema di segnaletica orizzontale utile ad indicare alla clientela come comportarsi durante l’accesso, l’attesa ed il transito nelle sale al pubblico degli Uffici Postali. La segnaletica consiste in: postazioni di stallo per l’attesa, percorso della fila di attesa, percorso di uscita, numero massimo di clienti che possono essere presenti contemporaneamente nei nostri Uffici Postali. E ancora l’installazione dei misuratori di temperatura in prossimità dell’ingresso degli up e l’installazione plexiglass/para fiato in up layout e sale consulenza”.

Intanto Poste Italiane continua ad innovare e modernizzare il paese, fornendo a tutta la provincia di Potenza la possibilità di usufruire di tutti i prodotti e i servizi in completa sicurezza e senza uscire di casa tramite il sito internet e una vasta gamma di APP.

Con il sito www.poste.it è possibile entrare in un Ufficio Postale senza uscire di casa. Pagare bollettini, spedire raccomandate e pacchi e prenotare il proprio turno in UP con l’APP Ufficio Postale. Gestire il proprio Conto Corrente, trasferire denaro su Conti e Libretti con l’APP BancoPosta. Vivere senza contanti pagando contactless e ricaricando la propria SIM PosteMobile con l’APP PostePay. Richiedere e gestire l’Identità Digitale di Poste Italiane in pochi minuti per accedere a tutti i servizi abilitati a SPID con l’APP PosteID.

Francesco Giuseppe Martoccia

Nonostante la digitalizzazione, o forse proprio per via di un uso massiccio e stratificato della stessa, a distanza di un anno dall’inizio della pandemia, le nostre vite non sono più le stesse. I più grandi cambiamenti hanno impattato la dimensione privata e quella lavorativa. La percezione più accreditata dai fatti è quella che non si possano più considerare separate tra loro. A tale riguardo abbiamo, chiesto, ancora, al nostro interlocutore di raccontarci la sua attuale quotidianità fatta di leadership aziendale e famiglia.

“Con l’emergenza coronavirus – conclude Francesco Martoccia – è cambiato il modo di lavorare, con il supporto della tecnologia che consente alle persone di connettersi sempre e ovunque, si è resa indispensabile una maggiore autonomia organizzativa, un orientamento all’obiettivo, portare a termine l’attività nel migliore dei modi, più che al processo. È cambiato il nostro stile di vita, la dimensione familiare e quella lavorativa sono più che mai interrelate. In tale contesto, di maggiore tempo trascorso a casa, si è reso conciliare maggiormente vita privata e lavoro. In particolare, i figli condividono con noi gli spazi per più tempo e questo porta ad un arricchimento, per la possibilità di riflettere sulle loro reazioni e dare una diversa interpretazione agli accadimenti. Guardiamo di più al futuro ed alle conseguenze delle scelte quotidiane, acquisendo maggiore consapevolezza degli effetti di tali decisioni. A ciò non si può non aggiungere la sensazione di benessere e positività derivante dal tempo che trascorriamo in famiglia”.

Poste Italiane – Media Relations

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi