Marsico Nuovo a Mariele Ventre una strada, una statua, un sentiero e una poesia

Una strada, una statua, un sentiero Marsico Nuovo ha dedicato a Mariele Ventre. E un gemellaggio Marsico Nuovo e Sasso di Castalda in ricordo dei genitori di Mariele Ventre. Ed io per ricordarla, dedico a Lei, parole che escono dal mio cuore.

Marsico Nuovo

 

LE SUE MANI

Penso all’estro delle sue

mani

al loro divino guizzare

al loro nuotare nell’aria.

Isole navi note

avventura sogni di luna.

Gesti convulsi

sincronizzati

una danza di braccia e di mani

testa alta

spalle curve

sorriso sul viso

pancia in avanti …

afferrate al volo

stingete forte

e nell’aria si spalmano

le magiche note

e senza parlare

il canto d’amore.

Sentiero dedicato a Mariele Ventre

L’ABBRACCIO DEL SENTIERO

Una fatina

una piccola figura

battiti di mani un sogno da toccare

una carezza nel vento

voci di bimbi.

Note sorprendenti

musica libera

un canto di angeli

e tanta strada davanti.

Lungo il sentiero

odore di terra

radici abbracciate

cuori uniti e le vite si aggrovigliano.

Rumori familiari

voci

odori e suoni

vivi ricordi

immagini lungo il sentiero.

Brividi invadenti

visioni paralizzanti

radici che trattengono.

Marsicani e Sassesi

ascoltano estasiati il respiro di Mariele

è soave, è dolce

come le sue emozioni.

 

Un incontro, un’ unione

un gemellaggio

in ricordo dei suoi genitori.

Un tocco delicato di affetto

che dipinge i monti

con note cristalline.

Statua di Mariele Ventre a Marsico

 

MARIELE VENTRE

E’ bello passeggiare in un paese incantato

ricco di case restaurate

con la natura folta come capelli

e schiamazzi di bimbi dalle pupille belle.

 

E’ bello fermarsi lì

al parco tra le giostrine

guardare la valle immersa nel verde

sostare, osservare, guardarsi intorno

così da mettere nel cuore tanta tanta allegria.

 

E’ meraviglioso sostare

osservare, guardarsi intorno

in questo spazio scrutare la valle

e mentre la valle si scruta attentamente

calamita lo sguardo una statua su un piedistallo.

Mariele Ventre

Ha le braccia tese verso l’alto

è una sagoma che raffigura una direttrice d’orchestra

 

si è Lei, Mariele Ventre

la direttrice del coro Antonelliano.

Marsico le ha dato i natali … e ora

che in cielo è volata

i marsicani non l’hanno dimenticata.

 

A Lei una statua in bronzo

dell’artista Antonio Masini

e una strada le hanno dedicata.

 

Voglia di musica, voglia di canti

Mariele con le sue mani dirige gli alberi, gli uccelli, i bambini

e li aiuta a cantare

accontentando la voglia di vita dei marsicani.

 

Tutti cantano contenti

e il loro canto vola nell’aria

giova ai pensieri che si perdono al vento

raggiungendo il firmamento.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi