Pieno appoggio dai vertici del Partito della Democrazia Cristiana al candidato Sindaco Telesca

La Democrazia Cristiana , come del resto anche gli altri partiti della coalizione, hanno preferito in questa tornata elettorale per il rinnovo del Comune di Potenza, di non utilizzare nessun simbolo di partito, ma affidarsi e mettersi a disposizione delle liste civiche che hanno appoggiato la candidatura a Sindaco di Telesca.

Si è preferito, affermano sia il Vice Segretario Nazionale della DC. -Di Sirio- nonché il vice segretario Regionale – Candia- di dare il proprio contributo in termini di campagna elettorale allo schieramento che fa capo in questa competizione a Telesca.

Il ballottaggio per il Comune di Potenza – continua Di Sirio – “mette gli elettori davanti una scelta precisa: decidere se consegnare il capoluogo per altri cinque anni nelle mani della Lega del Nord oppure affidarlo ad un sindaco dell’area progressista,” si ha il dovere e la responsabilità di impegnarsi per evitare che la città venga consegnata a Fanelli.

La Direzione Nazionale del Partito in questo caso rappresentata dal Vice Segretario Nazionale – Vincenzo Di Sirio – congiuntamente al Vice Segretario Regionale Emilio Candia, chiedono ai propri elettori un ultimo sforzo in questa lunga sfida elettorale e di votare Vincenzo Telesca.

Vincenzo Di Sirio

Insieme anche con l’appoggio di Smaldone e Giuzio è possibile condividere un percorso di cambiamento e costruire un progetto politico per il futuro della città, al di là dei tecnicismi e della politica politicante, di cui i cittadini sono stanchi, il popolo potentino -conclude il Vice Segretario Nazionale del partito che fu di Don Sturzo Alcide De Gasperi e Aldo Moro, sta indicando la via da seguire , senza badare agli interessi di una postazione in più o in meno, ma mettendo al centro di tutto la città che in questi ultimi anni non è stata né rivalutata, né rispettata e né migliorata.

Possa soffiare un vento nuovo di cambiamento sulla città di Potenza e a partire dal 25 giugno tornare ad essere quel capoluogo stimato, rispettato e apprezzato da tutti.

Tutti uniti in una battaglia comune di rivincita e riscatto

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi