L’on. Peppino Molinari su scomparsa di Vincenzo Saponara da Tolve

Oggi ci ha lasciato un piccolo grande uomo Vincenzo Saponara di Tolve uno di quei personaggi di cui la Basilicata dovrebbe andare orgogliosa.

Il maestro Saponara è stato uno degli italiani deportato in Germania nel 1943 nei campi di concentramento.La sua testimonianza l’ha raccontata dopo molti anni in un libro “Dentro il recinto di un filo spinato …ricordi di un maestro di Tolve“ Lo ha fatto come ha sempre detto per affidare ai giovani e per prima ai suoi 5 nipoti un messaggio di pace, che non si ripetano più gli orrori della guerra. Nel 2019 il Presidente della Repubblica lo ha insignito della Medaglia d’onore in qualità di ultimo degli italiani deportati ed internati nei lager nazisti.

Io lo voglio ricordare anche come appassionato e convinto militante della Dc di Tolve. Sempre in prima fila agli incontri ai comizi nella piazza di Tolve, anche quella sera quando al termine del mio comizio non lo trovai. Chiesi perché don Vincenzo era andato via e mi fu risposto che era corso a potenza in ospedale perché il genero mio caro amico Antonio Giacomino era stato colpito da un malore. Da stamane lo hai reincontrato e potete dirvi tante cose. Grazie per tutto quello che hai fatto per la tua bella famiglia, per la testimonianza che che ci hai reso.E’ stato un onore ed un privilegio averti conosciuto.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi