STORIA di un padre e quella del figlio colpito dal male oscuro

Ernesto Calluori

Quella che narro è la storia di Alfredo Torreggiani, poeta, scrittore affermato, di un uomo dal grande cuore e dai sentimenti granitici che nel libricino titolato “Il ragazzo dagli occhi ridenti“ descrive il suo calvario e quello del figlio Patrizio colpito dal male oscuro a solo 15 anni. Ci svela il complesso e tormentato cammino della speranza, del dolore, della lotta ardua contro una malattia che miete molte vittime.

Patrizio, il giovanissimo adolescente assetato di vita, vede il mostro afferrarlo, e un padre che si fa interprete della sua sofferenza che cerca, nella disperazione, una fonte di salvezza per il suo adorato figlio. Una famiglia coinvolta nel dramma, nella tragedia indescrivibile, tra cure, interventi, soste verso oasi di benefiche illusioni.

“Il ragazzo dagli occhi ridenti” di A. Torreggiani

Il libricino di Torreggiani è ricco di documentazioni scientifiche. Quando nel calice del dolore si sta per bere un sorso di speranza, ritorna più amaro il sapore della sconfitta e della delusione. La storia del “ragazzo dagli occhi ridenti“ si incide nell’animo di ogni lettore e sembra uscita dalla penna di Edmondo De Amicis.

Il mondo, questo nostro mondo così enigmatico, devastato da folli corse verso il potere, la ricchezza, dovrebbe ritrovarsi nella solidarietà e nell’amore. La luce vera si trova soltanto nell’amore che rappresenta la sintesi di questa storia angosciosa, terribile ma autentica, sorretta dall’amore di un padre e di un figlio che cela nel sorriso dello sguardo “una carezza d’amore“.

L’episodio narrato, vissuto da esterno e ‘in modo affettuoso’ da chi scrive, non dimentica la disperazione di un padre per la morte del giovane figlio.

Torreggiani uomo, padre, scrittore, poeta ci offre una indimenticabile pagina su cui meditare, quando in una delle sue poesie così si esprime:

Tu…sei lì ad attendermi/ vestito di bianco/ ai confini del silenzio/!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi