Le Disuguaglianze rispetto alla graduatoria delle Ricchezze

Le disuguaglianze ormai coinvolgono profondamente anche il problema del vivere civile. Oggi ci troviamo dinanzi a una forma di disuguaglianza che non ha precedenti nella storia: è una disuguaglianza che stride con le tante dichiarazioni sui diritti universali dell’uomo, rimasti solo un sogno.

Ernesto Calluori

Una economia produttiva che produce tali distorsioni può essere funzionale al sistema Paese? L’anno appena trascorso e quello di cui abbiamo festeggiato in modo amaro il nuovo, ci pone davanti al crollo dei valori sociali e dei valori morali, travolti dalla rivoluzione finanziaria. Quest’ultima con il suo modello di liberismo finanziario – economico, privo di controllo ci ha condotto verso il caos da ammansire la classe politica tant’è che per il Quirinale è in affanno, priva di idee e di uomini, dando prova al suo fallimento.

La disuguaglianza globale è devastante.

E’ notizia di questi giorni che Apple nel giro di pochi mesi ha capitalizzato 3000 Mld. Che dire, allora, di Google e Amazon oppure dei 400 americani più ricchi che nei due anni d pandemia hanno accresciuto di 4500 Mld la loro ricchezza? E’ paradossale che sui media si legga spesso di questo numero di super ricchi a fronte di una povertà dilaniante.

Ergo, è più facile leggere le graduatorie delle ricchezze che dei drammi sociali e morali che stanno facendo esplodere il nostro pianeta e la nostra società. Credo che queste situazioni siano così abnormi da sconvolgere in poco tempo i nostri costumi di vita, mentre, soltanto una buona ed equa società è in grado di garantire una reale crescita economica.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi