Craco (Commento agli haiku di Gino Costanza)

(Craco)

Gino Costanza

Borgo negletto,

Craco perla dolente

Sui Calanchi arranca.

(Gino Costanza)

 

Filippo Di Giacomo

Commento agli Haiku di Gino Costanza

Craco

Craco. Quadro spettrale/esistenziale.Tragica metafora dell’impotenza dell’uomo di fronte all’ineluttabilità della morte. Molti registi ne hanno fatto la location ideale per girare alcune scene dei loro films, come “The Passion”, “Cristo si è fermato ad Eboli” ecc.. che, guarda caso, hanno la stesso riferimento simbolico: appunto,Cristo! Mi vien da pensare, allora, che anche la fatica di Sisifo potrebbe trovare posto in quello scenario per riportare in cima la “pietra “ che fatalmente rotola a valle. Cosa dire? Craco è di una bellezza struggente e ci emoziona fino al pianto nella sua veste fastiscente; una “perla” opacizzata (dolente) che non potrà più riprendere la brillantezza di un tempo. È questo il cruccio che ci addolora!

(Filippo Di Giacomo)

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi