Il Rotary di Melfi incontra le donne – Un Service toccante per le testimonianze ucraine

L’immagine della bandiera Ucraina con i suoi vividi colori azzurro e giallo, lacerata, a brandelli, squarciata dall’ombre cupe della tregenda della guerra e della morte, è stata la cornice suggestiva dell’incontro, promosso dal Presidente Nicola Piccolo che ha espresso il senso del service con profonda e plastica evidenza nel Manifesto.

Rotary Melfi

 

L’evento, tenutosi il giorno 18 marzo 2022 preso la sede rotariana, Relais La Fattoria di Melfi, si inserisce nell’ampio progetto di un service “Per le donne dell’Ucraina”, sottolineato dal Presidente Piccolo che ha ringraziato il Club per aver risposto con immediatezza e generosità ai bisogni emergenti delle donne ucraine ed il socio Domenico Saraceno per essere stato interprete di questa gara di sentita solidarietà con il Presidente della Gigi Ghirotti, Antonio Maglione.

Il Presidente rotariano offre l’immagine visiva del BUS TO UKRAINE, автобус в Україну, operazione di grande umanitarismo, per la immediata partenza di un autobus, colmo di beni di prima necessità, e per l’accoglienza in Italia ed in Basilicata di ben 45 donne e bambini.

Il socio emerito rotariano Domenico Saraceno, ex Presidente della Ghirotti, sottolinea le profonde ragioni umanitarie di un’operazione che palesa un substrato morale e civile ed il Presidente attuale della Ghirotti Antonio Maglione ricorda con visibile commozione il viaggio compiuto di persona, l’alta dignità delle donne ucraine e la profonda amarezza per non aver potuto accogliere sull’autobus per ragioni di sicurezza una madre implorante per la salvezza dei quattro figli.

La commozione si è accentuata con la testimonianza di Lyudmyla Cherniak, Milla, che evoca con voce franta l’orror che incombe e le intense emozioni vissute dal suo popolo, esprimendo gratitudine al Presidente Piccolo per la gioia intensa della presenza della figlia e dei nipoti nella cittadina di Atella, accolti con atmosfera festosa quasi a cancellare ogni ombra di tristezza.

La serata, che ha trovato il suo nucleo fondante nel coronamento del service, si è arricchita di altri momenti rilevanti che hanno assunto carattere di singolarità.

È emerso l’Universo Femminile nella sua bellezza, nel suo vigore morale ed impegno professionale, leitmotiv sotteso alla serata, come precisa il Presidente Piccolo.

Ha catturato i numerosi presenti la bellezza viva, autentica della giovane Gabriella Bagnasco, classificatasi al secondo posto al concorso di Miss Italia, immagine di una bellezza non statica, ma ricca di sentire, animata dalla forza e dal vigore dell’anima e della mente.

Gabriella Bagnasco si contraddistingue non semplicemente come un’estetica icona, ma come un soffio vitale di bellezza che travolge per l’autentica purezza e per l’intelligenza del pensiero. Il nutrito pubblico ha espresso il suo unanime tributo alla giovane melfitana, a cui auguriamo un fulgido futuro professionale. Dopo la parentesi leggiadra le donne del Rotary di Melfi hanno espresso, attraverso la voce della Preside Giuseppina Cervellino, componente del Direttivo del Rotary e Presidente dell’Università delle tre età di Rionero, una forte riflessione di carattere storico, culturale sull’unicità e diversità della donna nella tradizione occidentale ed orientale, un ricco excursus, ravvivato da immagini storiche di donne esemplari, europee, italiane, lucane, siriane, iraniane e pakistane, una galleria di donne di ogni tempo, ricche di epos, di vigore eroico e di pathos di umana sofferenza con una rinnovata vicinanza all’humanitas sofferta e dolente delle donne ucraine.

La serata si è conclusa con l’intervento di una giovane dottoressa, socia del club, Rossella Brenna, impegnata sul versante politico, sociale, anche prettamente rotariano nella realizzazione di un altro Service importante e significativo contro lo spreco alimentare. Con il suo attivismo, scaturito dalla lezione politica, la Dott.ssa Brenna pone in evidenza la sua riflessione sulla non realizzata democrazia paritaria, ribadendo la rilevanza di una cultura paritaria, fondata sulle competenze, di cui la donna è detentrice, fautrice di sviluppo reale.

Un grande plauso per l’impegno profuso per le Donne dell’Ucraina al Presidente del Rotary di Melfi, Nicola Piccolo, che con la tesoriera Ida Perillo ha posto in essere la felicissima orchestrazione di una serata eccezionale.

Un’altra immagine femminile ha impreziosito la serata, la voce vibrante della Prof.ssa Grazia Lombardi che, accompagnata dal maestro Agostino Lorusso, ha offerto al nutrito pubblico esibizioni di alto livello artistico, musicale, creando un’atmosfera, pregna di intense vibrazioni ed emozioni senza tempo, che hanno rinnovato il senso dell’eternità della musica e dell’arte.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi