Il Circolo Culturale “Don Mimì Mecca” di Avigliano presenta l’Almanacco Aviglianese Iuòrne pe Iuòrn edizione 2024

Il Circolo Culturale “Don Mimì Mecca” di Avigliano ha pubblicato l’Almanacco Aviglianese Iuòrne pe Iuòrne, frutto di un appassionante lavoro di ricerca sulla storia sociale e le tradizioni culturali della comunità aviglianese, focalizzando quest’anno l’attenzione sul patrimonio scultoreo custodito in dodici chiese della Parrocchia S. Maria del Carmine di Avigliano.

La 32esima edizione riporta in copertina la foto di un evento d’altri tempi e un editoriale dal titolo PERCORSI DIVINI che esplicita sinteticamente il tema sviluppato attraverso nove rubriche che, distribuite nei dodici mesi, contengono testi di diverso genere letterario anche in vernacolo. TReSÒRe R’AVIGLIANe è la rubrica che mensilmente indicai la chiesa da visitare per contemplare le raffigurazioni scultoree rappresentanti le figure di Cristo, di Madonne sotto vari titoli, di Santi, di Arcangeli e di Anime Purganti realizzate da abili artisti di scuola lucana, napoletana e leccese, in epoche storiche racchiuse tra il XVI e il XX secolo… si potrà così scoprire che è degna di menzione la pregevole e veneratissima statua della Madonna del Carmine della Chiesa Madre, eseguita a Napoli da autore ignoto, intorno al 1755, così come sono particolarmente interessanti sia le tre statue lignee, rappresentanti S. Vito, S. Modesto e S. Crescenzia attribuite allo scultore melfese Alessandro Troisi (o Troisio) e realizzate nel 1793 che le statue di S. Pietro e S. Paolo Apostoli realizzate in cartapesta ai principi del ‘900 dallo scultore e cartapestaio leccese Luigi Guacci.

Almanacco aviglianese 2024

Nelle rubriche ReCÈRNe GLI ANDICHe, PReHIÈRA Re MAMMAHRÀNNA e GLI CUNDe Re NA VOTA si scoprirà che alcuni Santi rappresentati oltre che ad essere oggetto di ammirazione, sono particolarmente venerati dalla nostra gente che ad essi indirizzano preghiere e invocazioni per ottenere aiuto e protezione, essi sono legati a proverbi e modi di dire che ne esaltano le virtù e le funzioni di tutela.

Altre informazioni inedite si potranno trovare nella rubrica ACCIPRÈUTi A PRÈUTi che traccia un profilo biografico di diciassette sacerdoti che, con ruoli diversi, dal 1883 al 1981 si sono alternati nella Parrocchia S. Maria del Carmine di Avigliano, contribuendo alla promozione spirituale, umana e sociale della nostra gente.

Tante sono le parole dialettali non più utilizzate, nel linguaggio corrente, e la rubrica Me ‘NDIENNe? inserita in alcuni mesi dell’anno, vuol essere di aiuto a conoscerne il significato. Nella rubrica T’AReCUÓRDe si troveranno scioglilingua della tradizione orale e brani poetici di autori aviglianesi come Emilio Gallicchio, Domenico Manfredi, Pasquale Pace, Giulio Stolfi. Le risposte su come mantenere il benessere fisico in qualsiasi periodo dell’anno si potranno trovare negli aforismi della Scuola Medica Salernitana riportati nella rubrica NU CUNZIGLIe

I ricordi legati all’organizzazione delle festività religiose, alla particolare costruzione dei Cinti aviglianesi ed altre curiosità, sono individuabili nella rubrica SAPÌSTe CA…

Le tante foto scattate tra il 1911 e il 2013, sembrano voler introdurre plasticamente il lettore a interagire con tanti nostri concittadini ritratti in diversi momenti e tempi della loro vita.

Testi e immagini dell’Almanacco Aviglianese Iuòrne pe Iuòrne fondato nel 1992 da Mariangela Claps, Vita C. Gerardi, Mariluccia Viggiano, sono stati scelti da Vita C. Gerardi, Rina Viggiano e Mariangela Claps.

Massimo De Carlo ha curato la grafica e l’impaginazione, l’editing e il restauro delle foto, la Tipografia Pisani ha realizzato la stampa.

Il Circolo Culturale “Don Mimì Mecca” ringrazia il Dott. Pietro Rosa per aver curato la rubrica ACCIPRÈUTi A PRÈUTi, l’Arch. Francesco Manfredi per la proficua collaborazione e tutti coloro che hanno autorizzato la pubblicazione dei testi e delle foto.

Almanacco aviglianese 2024

Questa nuova edizione dell’Almanacco Aviglianese IUÒRNe Pe IUÒRNe 2024, è stampata come sempre a tiratura limitata, si potrà trovare solo nelle seguenti edicole di Avigliano:

– Edicola di Summa Stefania – Piazzale Stazione FAL

– Edicola di Verrastro Bruno – Piazzale A. De Gasperi 2

– EdicolArt di Telesca Manuela – Via Porta Potenza 7

A cura di Vita C. Gerardi e Rina Viggiano

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi